inserito
Album: Flowers At The Scene
Band: Tim Bowness
Data di uscita: 2019
Etichetta: Inside Out
Genere: Progressive
Nazione: GB
Recensione: Flowers At The Scene
Davvero un’ottima uscita l’ultimo album solista di Tim Bowness, undici brani di puro art rock con rimandi al miglior prog. atmosferico e ai Pink Floyd dell’era Roger Waters. Il compositore inglese originario del Cheshire (la patria dello Stregatto) continua il suo percorso sonoro intessuto...
Leggi tutta la recensione

Tracklist

01. I Go Deeper (4:15)
02. The Train That Pulled Away (4:04)
03. Rainmark (04:15)
04. Not Married Anymore (03:30)
05. Flowers At The Scene (03:04)
06. It's The World (03:03)
07. Borderline (03:45)
08. Ghostlike (05:08)
09. The War On Me (03:47)
10. Killing To Survive (03:59)
11. What Lies Here (04:00)

Formazione

Tim Bowness – voce, seconde voci, ukulele, tromba e loop di chitarra

Ospiti:
Brian Hulse – tastiera, chitarra (tracce 1, 5, 7, 8, 9, 10), drum programming (tracce 1, 4, 8, 9)
Peter Hammill - chitarra e voce (traccia 6), seconde voci (traccia 10)
James Matheos – chitarra (tracce 3, 5, 6)
Andy Partridge - chitarra (traccia 11)
Ian Dixon - tromba (tracce 3, 7, 8)
Aleksei Saks – tromba (traccia 6)
Colin Edwin – basso, basso fretless, contrabbasso (tracce 1, 2, 3, 6, 7, 9, 10)
David K Jones – basso e contrabbasso (tracce 4, 5, 8)
Tom Atherton - batteria (1, 2, 3, 5, 6, 10)
Dylan Howe – batteria (tracce 4, 7)
Charles Grimsdale – batteria (traccia 8)
Kevin Godley - voce (traccia 11)
David Longdon – seconde voci, flauto, melodica (traccia 7)
Steven Wilson - sintetizzatore (traccia 6), drum programming aggiuntivo
Alistair ‘The Curator’ Murphy – arrangiamento archi (traccia 2)
Fran Broady – violin elettrico (tracce 2, 10)