1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.
  2. Il regolamento del Forum è stato ripristinato e aggiornato, lo puoi trovare in ogni momento in basso a destra cliccando su "Termini e Condizioni d'uso del sito". Ti preghiamo di leggerlo e di rispettarlo per mantenere il forum un luogo piacevole ed accogliente per tutti. Grazie!
    Chiudi

No Tav: perchè?

Discussione in 'Attualità e Cultura' iniziata da Sakurambo, 3 Luglio 2011.

  1. Sakurambo

    Sakurambo
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    21 Luglio 2007
    Messaggi:
    5.445
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.253

    3 Luglio 2011

    "Perchè no?
    Mi pare un argomento sufficienteente complesso per poterne discutere... io ad esempio oltre che il modo in cui vengono organizzate le proteste e come vengono sedate sare curioso di conoscere le ragioni di chi protesta"

    Prendendo spunto dal mess di Cattivone si può iniziare la discussione sulla TAV.

    Da un testo di Marco Cedolin:

    15 anni fa in Val di Susa in quegli anni si stava ancora completando la costruzione dell’autostrada A32 Torino - Bardonecchia, un’opera altamente impattante per il territorio, la cui opportunità era stata giustificata attraverso il nobile proposito di velocizzare e favorire il traffico dei mezzi pesanti, liberando in questo modo le statali ed i paesi dall’ingombrante ed inquinante passaggio dei TIR. Prima ancora che l’autostrada fosse interamente terminata si stava già progettando una nuova opera ancora più enorme ed impattante che secondo le parole dei proponenti avrebbe avuto lo scopo di spostare quegli stessi TIR dall’autostrada ai vagoni dei nuovi convogli ad alta capacità. Chiaramente i conti non tornavano ed il cortocircuito logico risultava più che evidente.....
    Perché mai spendere miliardi, deturpare una valle alpina con colate di cemento e gallerie, condannare gli abitanti ad anni e anni di sofferenza e disagio a causa dei lavori per la costruzione di un’autostrada che prima ancora di essere terminata sarebbe stata sostituita nella sua destinazione d’uso dal nuovo progetto di una linea ferroviaria ad alta velocità ancora più impattante e costosa, il tutto in un territorio altamente antropizzato che già possedeva una linea ferroviaria internazionale a doppio binario sottoutilizzata?

    Resterete stupiti ascoltando le parole del macellaio che sciorina i dati e le caratteristiche idrogeologiche del territorio meglio di quanto non facciano generalmente i geologi professionisti, dimostrando in maniera incontrovertibile come il progetto del TAV oltre a perforare montagne ricche di amianto ed uranio prosciugherà gran parte delle falde acquifere e stravolgerà gli equilibri idrogeologici dell’intera valle, mettendo a repentaglio l’approvvigionamento idrico di molti comuni ed aumentando in maniera esponenziale il rischio di disastrose alluvioni.

    YouTube - ‪TAV: DISASTRO IDROGEOLOGICO IN VALLE DI SUSA‬‏

    Spalancherete la bocca di fronte ad un operaio metalmeccanico che disquisisce d’infrastrutture ferroviarie e trasporti con proprietà di linguaggio e cognizione di causa superiori a quelle degli ingegneri strapagati delle ferrovie, spiegandovi come l’intero progetto del TAV in Italia sia una bufala di proporzioni colossali che butterà alle ortiche 90 miliardi di euro del contribuente per costruire un’infrastruttura ciclopica che non sarà in grado di rispondere a nessuna delle necessità reali del nostro paese. Rimarrete in ossequioso silenzio dinanzi all’impiegato del comune che a differenza di molti oncologi omertosi, in quanto a libro paga dei grandi poteri, vi illustrerà tutti gli effetti dell’amianto sulla salute dell’uomo, arrivando a spiegarvi come quando si parla di amianto non esistano soglie di tollerabilità in quanto anche una sola fibra se inalata da un soggetto predisposto alla malattia può indurre a distanza di una ventina di anni l’insorgenza del mesotelioma pleurico che nel 100% dei casi conduce alla morte entro pochi mesi dal momento della diagnosi. Strabuzzerete gli occhi dinanzi all’insegnante di scuola materna che vi ragguaglierà, come tanti economisti al soldo dei potenti si sono dimenticati di fare, sull’assoluta mancanza di prospettive di ritorno economico del progetto TAV Torino – Lione. Non esistono nella realtà i passeggeri e le merci da trasportare, gli unici due collegamenti diretti giornalieri fra Torino e Lione sono stati da tempo soppressi per mancanza di passeggeri ed il traffico merci sulla linea storica, in costante calo, si aggira oggi sui 5 milioni di tonnellate/anno, a fronte dei 40 milioni di tonnellate/anno indispensabili perché parlare di TAV possa avere economicamente un senso. Avrete ormai imparato a non stupirvi più di nulla quando un normale pensionato vi renderà partecipi dell’evidenza che in una valle alpina larga mediamente 1,5km, all’interno della quale sono già presenti un’autostrada, una linea ferroviaria internazionale a doppio binario, un fiume, 2 statali e alcune strade provinciali, un’infrastruttura come il TAV proprio non potrebbe trovare posto, se non al prezzo di ridurla allo stato di mero corridoio di transito. Qui in Valsusa transitano già oggi il 35% delle merci che attualmente valicano le Alpi e noi abbiamo il diritto di praticare l’agricoltura, l’allevamento, l’accoglienza turistica, vogliamo costruire delle prospettive di vita per il nostro futuro e quello dei nostri nipoti, non morire in un corridoio strapieno di veleni, vi dirà mentre starete per accomiatarvi, dopo avere ormai maturato la convinzione che in questo modo d’intendere il progresso ci sia qualcosa di profondamente sbagliato.

    Il resto domani...;)
     
    #1
    A delphi, dreamer15 e dreamtheater84 piace questo elemento.
  2. Otherside

    Otherside
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    12 Agosto 2010
    Messaggi:
    23
    "Mi Piace" ricevuti:
    6

    4 Luglio 2011

    Quella del TAV é una battaglia che interessa tutti. I territori sono delle popolazioni che li abitano, questo é il concetto base, in altre parole l'individuazione e la difesa dei beni comuni da strappare alle logiche del capitalismo senza scrupoli che tutto sfrutta e tutto distrugge (uomini e ambiente). Tav significa distruzione dell'ambiente per arricchire pochi, pochissimi.. imprenditori e politici di quella destra e di quella sinistra istituzionale che sempre più si assomigliano (vedasi Fassino che invoca l'esercito e l'immediata condanna di Bersani contro i manifestanti-delinquenti). L'hanno capito bene i valsusini e non si faranno fare il lavaggio del cervello, né, l'hanno dimostrato, si arrenderanno davanti alla prova di forza di questo stato e della sua macchina repressiva. L'hanno capito anche tutti coloro (tantissimi) che hanno in questi giorni raggiunto la valle per portare "solidarietà attiva" e i nostri media tentano di criminalizzare.
    Penso che il nostro compito in questo momento, se non possiamo per ragioni varie essere fisicamente lì é quello di portare informazione vera su questi temi, perché come al solito i grandi mezzi d'informazione li oscurano o li criminalizzano quando non possono oscurarli. Mi fa piacere che in questa comunità ci sia spazio per discutere anche di questo!


    Riporto l'articolo della redazione di Infoaut.org sulla lunga giornata di resistenza di oggi, sul sito potrete trovare anche tante altre informazioni più specifiche su quello che succede.


    'La Valle che resiste e che non si arrende' aveva promesso una giornata d'assedio. E così è stato! L'assedio dei cantieri della Maddalena è stato lungo e combattuto, giocato contemporaneamente su 3 fronti. Una straordinaria giornata di conflitto, l'ennesima dimostrazione della potenza di un movimento che irriducibilmente prosegue lungo la strada di una lotta intrapresa vent'anni fa. Incontrando sulla sua lunga strada sempre più amici e compagni.
    Hanno voglia i Tg e i siti dei quotidiani mainstream a parlare di infiltrazioni internazionali di Black Block. C'era solo il composito popolo notav e dei beni comuni, accompagnato da un buon innesto di precariato metropolitano stanco di aver paura e consapevole della partita che si sta giocando a queste altezze.
    Ha ragione invece Beppe Grillo che, anche se arrivato in ritardo, ha subito azzeccato il clima e la temperatura del momento. "In Val Susa sono tutti eroi!" ha detto. E ha colto nel segno! Tra una pioggia di lacrimogeni e la compagnia di madame NoTav scherzava sui lacrimogeni Cs (che teneva in mano) come antidoto ai ...limoni.La giornata è stata lunghissima. Un lungo assedio, come si diceva. Uomini, donne, anziani e bambini. Un trasversalità sociale da fare invidia a qualunque partito o associazionismo vario. Pezzi di popolo senza rappresentanza ma consci della posta in gioco che ci si contende in alta valle. Operai, studenti, pensionati, giornalisti freelance che parteggiamo per i notav...
    Specialisti nel neutralizzare i lacrimogeni e signore che rifocillano gli intossicati. Hanno voglia a parlare di buoni e cattivi. Oggi sulle pendici della Maddalena c'era un solo popolo che faceva prove d'insorgenza. Perché il Tav è oggi in Italia il condensato concreto di cosa significa scaricare la crisi e il debito sulle tasche (e la vita) della gente.
    La digos potrà ora fare i suoi calcoli, lavorare sugli ingrandimenti o insinuare minacce. Tipico di guarda il dito invece che la luna. Ma tutto questo non cambia il senso e la storia di una giornata epica!
    L'avevamo scritto nei giorni scorsi. In Italia, oggi, la primavera passa dalla Val Susa o non sarà. E nei tre cortei d'indignazione se n'è vista davvero tanta. Composita, differente, variegata ma intrisa di rabbia e disgusto per un presente statuale che trova normale occupare un territorio bellissimo per realizzare un mega-mostro senza fine né utilità, gasare migliaia di persone per difendere una recinzione e spendere un mucchio di soldi per garantirne l'esecuzione.
    Il popolo No Tav oggi ha dimostrato di poter assediare per ore un territorio che difficilmente potrà essere difeso da 'loro' per 25 anni.
    Chi è che la spunterà? Noi crediamo di saperlo !
    A sarà dùra... per voi!
     
    #2
  3. SporcoRozzo&Primitivo

    SporcoRozzo&Primitivo
    Expand Collapse
    Vegano non praticante

    Registrato:
    25 Maggio 2009
    Messaggi:
    3.449
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.466

    4 Luglio 2011

    Macché 25 anni, secondo me una volta che cade l'attuale governo questo progetto, così come quello del ponte sullo stretto di Messina, verranno abbandonati.
    Io sono dalla parte dei NO TAV primo perché la ritengo un'opera inutile, secondo perché se li lasciamo soli e realizzano la ferrovia, al prossimo giro potrebbero venire dove ciascuno di noi abita per costruirci una discarica, un'autostrada o un qualsiasi altro ecomostro e nessuno verrebbe a darci una mano.
     
    #3
    A Laurilla e delphi piace questo messaggio.
  4. RIP

    RIP
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    23 Agosto 2002
    Messaggi:
    1.641
    "Mi Piace" ricevuti:
    310

    4 Luglio 2011

    Concordo. Anzi, io credo che questo sia il motivo per cui è un nostro dovere supportarli nella loro lotta, indipendentemente dal fatto che siamo o non siamo d'accordo sulla TAV.
     
    #4
    A delphi piace questo elemento.
  5. il bombarolo

    il bombarolo
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    19 Luglio 2007
    Messaggi:
    5.775
    "Mi Piace" ricevuti:
    4.853

    4 Luglio 2011

    A me sembra comunque strano che, in un periodo di crisi nerissima, si boicotti un'opera mastodontica come quella,che potrebbe dare lavoro a migliaia di operai,sia nella costruzione e poi nella gestione e nel funzionamento della tratta.
     
    #5
  6. dreamer15

    dreamer15
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    7 Aprile 2005
    Messaggi:
    11.728
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.300
  7. Wizard_87

    Wizard_87
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    15 Aprile 2005
    Messaggi:
    2.324
    "Mi Piace" ricevuti:
    190

    4 Luglio 2011

    Sicuramente tra un po' salterà fuori qualche oscuro faccendiere della p4, p5, p6 ecc. che sta facendo inciuci anche sugli appalti di questa opera e capiremo tutti perchè il governo ha tanta premura nel realizzarla.
    E tutto questo senza considerare che mentre stanno cercando di costruire l'alta velocità in Piemonte, nel Mezzogiorno la situazione ferroviaria è disastrosa nell'assoluta indifferenza di Berlusconi, di Mattioli e con una certa soddisfazione della Lega.


    Massima solidarietà ai manifestanti, se non avessi da lavorare quì sarei sicuramente in trincea anche io. :evil:
     
    #7
  8. Zanna

    Zanna
    Expand Collapse
    Soldier of fortune

    Registrato:
    5 Gennaio 2005
    Messaggi:
    6.232
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.053

    4 Luglio 2011

    Ovviamente NON condivido la violenza che ha caratterizzato la giornata di ieri, però anch'io sono contrario alla TAV.

    C'è un aforisma che lessi poco fa che diceva così pressapoco:

    "Quando l'uomo avrà tagliato anche l'ultimo albero e inquinato anche l'ultimo fiume, capirà che i suoi soldi non possono garantirgli la sopravvivenza!"
     
    #8
    A Laurilla, delphi e SporcoRozzo&Primitivo piace questo elemento.
  9. TheDude

    TheDude
    Expand Collapse
    Active Member

    Registrato:
    14 Aprile 2011
    Messaggi:
    254
    "Mi Piace" ricevuti:
    50

    4 Luglio 2011

    l'ha detto un capo pellerossa ma non ricordo chi....
     
    #9
  10. Sakurambo

    Sakurambo
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    21 Luglio 2007
    Messaggi:
    5.445
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.253

    4 Luglio 2011

    Ma scusa, che senso ha sprecare decine di miliardi di euro per un'opera INUTILE, quando l'Italia ha migliaia di opere che da decenni si tenta di ultimare? Quelli non sarebbero posti di lavoro?
    Il punto è che ci hanno narcotizzato con queste cazzate dei posti di lavoro, della crescita, del progresso, della perdita dei finanziamenti europei (che sono briciole rispetto alla spesa totale) etc. etc. Quindi tutti contenti purchè ci sia lavoro. Bah...
     
    #10
    A Laurilla, VentoGrigio e dreamer15 piace questo elemento.
  11. WildChild8

    WildChild8
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    12 Maggio 2004
    Messaggi:
    5.305
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.818

    4 Luglio 2011

    #11
    A dreamer15 piace questo elemento.
  12. ostfront

    ostfront
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    13 Maggio 2010
    Messaggi:
    5.309
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.382

    4 Luglio 2011

    ... m ....

    Dalla lettura del fatto quotidiano di lunedi scorso : in breve

    pare che il progetto della TAV sia per treni a carico passeggeri e non di merci ...
    Che le spese da milliardi passeranno certamente a raddoppiare creando appunto un nuovo mostro ciuccia soldi .
    Che esiste già una linea ad alta velocità Milano Parigi
    I bandi di concorso per le ditte pilotati

    sentendo che la già presente linea Torino Lione e che è stata sopressa per mancanza di passeggeri e del esistenza di un altra linea aumenta sempre più la certezza dell'inutilità di un opera del genere
     
    #12
  13. ostfront

    ostfront
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    13 Maggio 2010
    Messaggi:
    5.309
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.382

    4 Luglio 2011

    Si potrebbero ri assegnare a sanità e scuola, perennemente moncati, poi se parliamo della manovra sangue e lacrime... ( ne ho già sentite due di queste manovre in meno di 10 anni), si potrebbe rimettere un poco a posto le infrastrutture, edifici pubblici, strade le linee ferroviarie già esistenti. mettiamo a posto anziche fare nuove titaniche imprese che si bloccheranno a fine legislatura .. come il ponte, e qui e la ...

    Ne abbiamo di lavoro da fare anche senza creare nuovi progetti


    guarda Pompei
     
    #13
  14. Evillupo

    Evillupo
    Expand Collapse
    bestemmie e parole d'orgoglio

    Registrato:
    1 Gennaio 2010
    Messaggi:
    6.239
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.782

    4 Luglio 2011

    solo il 3 ha fatto un quadro complessivo della situazione dando spazio all'altro lato della barricata. Da tutte le altre parti si sente parlare di solidarietà verso le forze dell'ordine che sono moralmente obbligate a reprimere i fenomeni di violenza. Come se la violenza avesse cancellato le ragioni di chi combatte...
    È davvero triste questo perchè non credo che un tema così importante debba essere oggetto di discriminazioni ideologiche
     
    #14
  15. il bombarolo

    il bombarolo
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    19 Luglio 2007
    Messaggi:
    5.775
    "Mi Piace" ricevuti:
    4.853

    4 Luglio 2011

    Io sono sempre favorevole alla creazione di posti di lavoro,qualunque cosa si faccia,in questo caso si parla di migliaia di posti di lavoro e ovviamente lo boicottano.
     
    #15

Condividi questa Pagina