1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.
  2. Il regolamento del Forum è stato ripristinato e aggiornato, lo puoi trovare in ogni momento in basso a destra cliccando su "Termini e Condizioni d'uso del sito". Ti preghiamo di leggerlo e di rispettarlo per mantenere il forum un luogo piacevole ed accogliente per tutti. Grazie!
    Chiudi

Onmyo Za (陰陽座)

Discussione in 'Nordheim' iniziata da SoulMysteries, 28 Ottobre 2014.

  1. SoulMysteries

    SoulMysteries
    Expand Collapse
    Hunnnn...Raijin

    Registrato:
    1 Gennaio 2012
    Messaggi:
    2.813
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.663

    28 Ottobre 2014

    [​IMG]

    Apro un topic su questa meravigliosa heavy metal band giapponese, una delle più conosciute del genere in Giappone.
    Il loro sound unisce heavy metal (fortemente influenzato da Iron Maiden e Judas Priest, anche se personalmente a volte sento qualche influenza thrash e death specie nei album dagli esordi -1999- al 2002), folk giapponese e musica pop. I testi sono scritti in giapponese arcaico.

    Il significato di Onmyo Za è "L'unione dello Yn e dello Yang".
    Il contrasto dello Yn e dello Yang è anche rappresentato dalle voci maschile e femminile e dai due chitarristi.
    L'immagine ed il concetto degli Onmyo-za si basano sul periodo Heian ( Rinascimento Giapponese) X secolo, 500-600 anni prima del Rinascimento Europeo.

    Le loro canzoni raccontano per la maggior parte di folklore giapponese, come Oni , Yōkai e i draghi.Comunque alcune canzoni hanno temi più concreti e altre ispirazioni.Per esempio gli Onmyo-za hanno composto tredici canzoni dedicati a"Ninpocho", o "ninja scrolls". Queste canzoni sono un tributo all'autore Futaro Yamada e alle sue serie ambientate nell'era Ōchō . La canzone hit della band, "Koga Ninpocho",è stata scritta per lo studio Gonzo TV per le serie animate di Basilisk, che era basata sulla novella di Yamada, The Kouga Ninja Scrolls.

    Ci sono anche altre canzoni inspirate da Osamu Tezuka e Natsuhiko Kyogoku , e la triologia Kumikyoku Yoshitsune è basata sulla leggenda dell'antico tragico eroe giapponese Minamoto no Yoshitsune. "Soukoku/Doukoku" è stata scritta per il gioco The Inugami Clan del Nintendo DS che era basato su una novella di Seishi_Yokomizo, The Inugami Clan. "Aoki Dokugan" è stata scritta per la pachinko machine ( gioco d'azzardo giapponese)"CR Sengoku-ranbu Aoki Dokugan" che è basata sulla storia di Date Masamune,un famoso Daimyo

    Kuroneko - Vocals
    Matatabi - Bass, vocals, leader, lyrics, composer
    Maneki - Guitar, chorus
    Karukan - Guitar

    Support members
    Dobashi Makoto - drums, percussion
    Abe Masahiro - keyboards

    Former members
    Atsushi "Tora" Kawatsuka - drums, percussion (1999–2009)

    Quì alcuni brani ;)
    Shiki Wo Karu Mono da Hyakki Ryouran (2000)
    Youka Ninpocho da Hoyoku Rindou (2003)
    Kouga Ninpocho da Garyutensei(2005)
    Konpeki No Sojin (single)(2011)
    Seiten No Mikazuki ( da Rajin Sousei) (2014)
    Kumo wa Ryuu ni Mai, Kaze wa Tori ni Utau (da Fuujin Kaikou) (2014)
     
    #1
    Ultima modifica: 29 Ottobre 2014
    A Maelstrom e Hypno piace questo messaggio.
  2. Maelstrom

    Maelstrom
    Expand Collapse
    No, si pronuncia Aigor!
    Membro dello Staff Moderatore

    Registrato:
    1 Dicembre 2013
    Messaggi:
    9.092
    "Mi Piace" ricevuti:
    8.221

    28 Ottobre 2014

    Wow :eek2:, finalmente una discussione su di loro!

    Adoro la cultura e la lingua giapponese (anche se avessero limitato la loro eccentricità non applicandola alle costruzioni, tipo quella famosa centrale nucleare costruita bella in balia dell'oceano evitando così una delle catastrofi più grandi della storia recenti....), l'heavy metal inoltre da quelle parti è popolarissimo basti vedere al ruolo che ha questa musica in molti dei videogames.
    Questa band è nota anche come Onmyouza (con la u), ha uno stile fortemente classico che che ben si fonde alla tipica poppettaggine del Sol Levante.
    Una band che per me ha già vinto alla fiera di dissacrazione dei luoghi comuni cioè bassista uomo, chitarrista donna....YEAH 8-]!
     
    #2
  3. Jaime Lannister

    Jaime Lannister
    Expand Collapse
    Last One On Earth

    Registrato:
    13 Agosto 2008
    Messaggi:
    8.725
    "Mi Piace" ricevuti:
    5.870

    28 Ottobre 2014

    Tutto molto bello (ho sentito il primo pezzo, niente male, anche se non sono affatto un fan delle voci femminili), ma mi sfugge il nesso heavy metal giapponese --> Nordheim :sgrat:
     
    #3
  4. SoulMysteries

    SoulMysteries
    Expand Collapse
    Hunnnn...Raijin

    Registrato:
    1 Gennaio 2012
    Messaggi:
    2.813
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.663

    28 Ottobre 2014

    Era da un po' che avevo in mente di aprire un topic dedicato a loro, sono davvero molto, molto contenta che gli Onmyo-Za ( o Onmyoza, Onmyouza :P ) piacciano :happy:. Prima avevo dedicato qualche post nel topic Oriental Vedic Latin Metal ma meritavano assolutamente un topic tutto loro visto il loro grandissimo talento e la loro sterminata discografia :)

    Giapponese --> Nordheim...he, sai ci ho pensato anch'io. Non li avrei messi assolutamente nella sezione Heavy-Metal, troppo riduttivo sia per lo stile della band che per l'anima stessa del gruppo. Poi guardando la piccola descrizione sotto la parola Nordheim "Discussioni sul connubio tra musica e mitologia della Scandinavia. Musica Viking e Folk."ho deciso di mettere la discussione in questa sezione esclusivamente per la parola "Folk".
    Sì anch'io penso che in una sezione a parte ci starebbe bene, in Nordheim fa un po' l'effetto "cavoli a merenda"...che so un "East-heim" (dedicato al mondo metal mediorientale,arabo,orientale) in cui poi trasportarci pure (per esempio) il topic Oriental Vedic Latin Metal, Orphaned Land, Myrath e così via.
     
    #4
    Ultima modifica: 28 Ottobre 2014
  5. Jaime Lannister

    Jaime Lannister
    Expand Collapse
    Last One On Earth

    Registrato:
    13 Agosto 2008
    Messaggi:
    8.725
    "Mi Piace" ricevuti:
    5.870

    28 Ottobre 2014

    Sì, capisco il ragionamento "folkloristico", effettivamente in questa sezione ci sono anche tutte le band che si ispirano ad altre tradizioni come quella slava, celtica, ecc. quindi ci può stare. Personalmente non sono mai stato affascinato dalle culture orientali tanto quanto da quelle europee, ma musicalmente mi sembrano molto validi :sisi:
     
    #5
  6. vischious

    vischious
    Expand Collapse
    Føroyar mítt land

    Registrato:
    6 Aprile 2003
    Messaggi:
    2.921
    "Mi Piace" ricevuti:
    591

    29 Ottobre 2014

    Mi piacciono anche a me e non poco. li sto ascoltando in streaming ora tutta la loro discografia in blocco
     
    #6
  7. SoulMysteries

    SoulMysteries
    Expand Collapse
    Hunnnn...Raijin

    Registrato:
    1 Gennaio 2012
    Messaggi:
    2.813
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.663

    29 Ottobre 2014

    A me affascina un po' tutto il "lontano", l'"ignoto", mi piacerebbe viaggiare in Cina, vedere la grande Muraglia, mi piacerebbe scorazzare a cavallo come fa Nature Zheng dei Tengger Cavalry nelle steppe della Mongolia,andare in Turchia ed alcuni paesi mediorientali ( se rispettassero maggiormente le donne e le persone in sè. Non avrei voglia di rischiare la vita, ecco), mi piacerebbe vedere gli Onmyo-Za in Giappone ( anche se vorrei che arrivassero loro quì da noi..come Europa ho visto che nel 2005-2006 avevano suonato in Germania, Belgio e Francia)
    In ambito musicale cerco sempre questo "viaggio" in terre lontane, in ogni angolo del mondo. Se dovessi dire le mie 4 band preferite dico Moonsorrow, Arkona, Dalriada e Onmyo-za ma di band fantastiche se ne trovano dove meno ce lo si aspetta. Farshid Arabi/Penhan dall'Iran, Gostwind dalla Sud Corea, Yasru dalla Turchia, Ulytau dal Kazakhstan, Wagakki dal Giappone, i già citati Tengger cavalry dalla Cina, Mezarkabul ( di Bir e anche un po' Anatolia) dalla Turchia, bravi i Paradigm Shift dall'India e Qara Dervish dall'Azerbaijan. Da citare i curdi(della Turchia) Ferec e Badnaam dal Pakistan.

    Cerco band che non cadano nella trappola dell'inglese,bella lingua per carità, ma per me troppo abusata, per me se fai folk ti devi attenere alla tua cultura. Dalle mie parti che cantano in veneto ci sono i Catharral Noise ed i Rumatera. Troppo volgari, mi piacciono i testi più curati (dei primi mi piacciono poche canzoni). Poco tempo fa ho soperto una band veneta di nome Kanseil ( nome antico del Pian Cansiglio), ho visto su Metallum dei nomi delle canzoni che parevano in lungua cimbra, i testi erano in italiano. Comunque la loro musica non mi aggradava.Una band che canta un po' in veneto (anche se non è folk)sono i serbi Rain Delay.

    Comunque tornando agli Onmyo-Za posso consigliare (cerco di essere più "oggettiva" diciamo), per farsi una "paronamica" sull'evoluzione Kikoku Tenshou del 1999, più grezzo nel sound (sento quà e là alcuni echi doom, in Oumagatoki) e nella produzione (che via via con gli anni migliora), Houyoku Rindou del 2003 che definirei un'album di " transizione" tra un passato più "classico", legato alla "vecchia scuola" metal, sound più diretto ad un sound via via più elaborato, reso più "progressivo" diciamo, più curato e reso più "personale", Garyutensei del 2005 che delinea l'inizio di una fase più "ricercata", "personale", Kishibojin del 2011 (definito il capolavoro della band), e gli ultimi due Fuujin kaikou e Rajin Sosei del 2014 (il primo il più "evanescente", più "leggero" del secondo)
     
    #7
    A Hypno piace questo elemento.
  8. Maelstrom

    Maelstrom
    Expand Collapse
    No, si pronuncia Aigor!
    Membro dello Staff Moderatore

    Registrato:
    1 Dicembre 2013
    Messaggi:
    9.092
    "Mi Piace" ricevuti:
    8.221

    29 Ottobre 2014

    Tempo fa ce ne uscimmo con un'interessante discussione a tema proprio nella discussione sugli Eluveitie, spulcia un pò.
    Io sto cominciando davvero a stancarmi dell'inglese in massa, dato l'andazzo della musica odierna il fattore della lingua universale è un pò una cazzata come l'Euro, perchè appiattisce di molto lo spessore culturale di una band....aspetto con ansia una thrash metal band che si metta a cantare in dialetto barese!
    Anni fa ascoltai una band folk metal del leccese di cui non ricordo il nome, alternava il dialetto leccese al Grico (un'idioma salentino a metà tra il greco e l'italico da cui poi sarebbe se non sbaglio derivato l'attuale dialetto salentino) ed il risultato era straordinario!
     
    #8
    A SoulMysteries, Blizzard e Hypno piace questo elemento.
  9. Jaime Lannister

    Jaime Lannister
    Expand Collapse
    Last One On Earth

    Registrato:
    13 Agosto 2008
    Messaggi:
    8.725
    "Mi Piace" ricevuti:
    5.870

    29 Ottobre 2014

    Io tendenzialmente sono d'accordo, ma non penso sia sempre possibile utilizzare la lingua propria della cultura di cui si vuole trattare perché richiede un livello di conoscenza notevole per esprimere i concetti nel modo che si desidera. Preferisco che il testo di una canzone che parla dell'Impero Romano sia ben scritto in inglese piuttosto che leggere un pastrocchio in un latino da google traduttore, giusto per fare un esempio... Sarebbe ancora più limitante, l'inglese in molti casi può essere un buon compromesso, secondo me.

    Dio ce ne scampi :lookaround:
     
    #9
  10. vischious

    vischious
    Expand Collapse
    Føroyar mítt land

    Registrato:
    6 Aprile 2003
    Messaggi:
    2.921
    "Mi Piace" ricevuti:
    591

    30 Ottobre 2014

    Gli Ulytau li conosco. però voi non conoscete Arslanbek Sultanbekov il Kazako che suona la Dombira come gli Ulytau. Gli altri gruppi Euroasiatici (Arkona e Dalriada sono già mia discografia) me li ascolto volentieri. Certamente bisognerebbe aprire una sezione dedicata all'Asia Centrale, Orientale Sud e Nord Folk e Pagan. Basta metterla come sottosezione qui in Nordheim.
     
    #10
  11. SoulMysteries

    SoulMysteries
    Expand Collapse
    Hunnnn...Raijin

    Registrato:
    1 Gennaio 2012
    Messaggi:
    2.813
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.663

    30 Ottobre 2014

    Sì, avevo letto quella discussione sul topic degli Eluveitie ( di cui apprezzo solo pochissime canzoni),avevate scritto dei post fantastici lì.
    Il cantare nella propria lingua e/o "dialetto" per me è un valore aggiunto in termini di espressività e non solo. Tutte le lingue e le culture hanno pari valore, nessuna è più importante e/o migliore delle altre.
    Spero che sempre più possibile si ritorni alle "origini",spesso viste come sinonimo di "arretratezza", "ignoranza" e "volgarità". Ogni lingua, ogni cultura ha la sua saggezza ed è una ricchezza.
    Spero tu riesca a trovare quella band folk metal del leccese, sarei curiosa di ascoltarla pure io :sisi:

    Secondo me ci starebbe bene a fianco del testo scritto in una tale lingua, una spiegazione del testo in inglese, se non una vera e propria traduzione.
    Comunque sì, il cantare in una data lingua deve essere fatto solo se di essa si ha una perfetta padronanza, sennò anche il risultato stesso non convincerebbe.

    Nel caso degli Onmyo-Za, che cantano in giapponese arcaico, i giapponesi stessi non riescono a capirne i testi (che linko)
    陰陽座 (Onmyouza) Music Discography & Lyrics with English Translations

    Arslanbek Sultanbekov sì, lo conosco (mi piace qualche canzone),canta in "dialetto" nogai ( l'avevo postato pure nel topic dell'Oriental Vedic Metal)
     
    #11
    A vischious, Blizzard e Maelstrom piace questo elemento.
  12. vischious

    vischious
    Expand Collapse
    Føroyar mítt land

    Registrato:
    6 Aprile 2003
    Messaggi:
    2.921
    "Mi Piace" ricevuti:
    591

    31 Ottobre 2014

    esatto lui è della tribù Nogay. Combatte per la libertà di esistenza del Popolo Nogay e Tataro contro una Russia belligerante nei loro confronti. Nella sezione Black metal c'è aperto il thread sui Negura Bunget. Io poi ascolto anche gli AltaiKai e pure i Vedan Kolod di cui accenniamo sul thread dedicato agli Arkona. In pratica Masha Arkhipova canta con i Vedan Kolod che sono un gruppetto siberiano Shamanico.

    Tornando in tema Onmyouza debbo dire, dopo averli ascoltati che mi fanno scapocciare come fossero i gruppi Heavy USA e UE classici.
     
    #12
  13. SoulMysteries

    SoulMysteries
    Expand Collapse
    Hunnnn...Raijin

    Registrato:
    1 Gennaio 2012
    Messaggi:
    2.813
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.663

    8 Novembre 2014

    Gli Onmyo-za pur essendo molto "classici" nei loro ritmi e nelle loro atmosfere mi fanno evocare prorio degli scontri tra orgogliosi samurai,creature bizzarre e spettrali. Più che farmi "scapocciare" mi "accompagnano" fra le loro note intricate eppure epiche, fra i loro ritmi incediari, le voci (maschile-femminile ed i cori) sono la mia "guida".
    La voce di Kuroneko è come uno turbine che viaggia tra note altissime e note estremamente profonde in modo agilissimo e poi credo che sia la sua voce a conferire una maggiore aria spettrale e "fiabesca" alle composizioni.
    La voce di Matatabi è profonda, battagliera di un guerriero/eroe che affronta il suo mondo ogni giorno...direi che lui rappresenta la materia, il mondo in cui si vive mentre quella di Kuroneko rappresenta lo spirito, il mondo irreale, il tempo andato.

    P.s. un po' di gossip (:lookaround:) Kuroneko e Matatabi sono marito e moglie. Maneki è fratello di Matatabi...praticamente gli Onmyo-za sono una band a "conduzione famigliare" :P
     
    #13
    A vischious piace questo elemento.
  14. SoulMysteries

    SoulMysteries
    Expand Collapse
    Hunnnn...Raijin

    Registrato:
    1 Gennaio 2012
    Messaggi:
    2.813
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.663

    18 Gennaio 2015

    Riporto sotto spoiler i testi e le traduzioni in italiano dell'album (mancano ancora due canzoni per ora, Kourui e Kikoku) Kishibojin (2011) e di Seiten Mikazuki, canzone singolo estratto dall'album Rajin Sosei (2014). Fantastico, segno che cominciano a diventare sempre più popolari anche dalle nostre parti :happy:

    NOTE: "il tema del testo, così come quello dell'intero album, si riferisce ad una delle tante leggende giapponesi: Kishimojin, un demone femminile, madre di molte figlie che venivano nutrite con altri bambini. Il suo pentimento l'ha resa divinità protettrice dei bambini e delle donne che desiderano averne. (La leggenda corrisponde anche a quella della divinità Hariti )"
    ( testi, traduzioni e note li ho presi da questo sito the THEATER of KISS: Onmyouza)

    Samayoi
    Testo&musica: Matatabi
    Samayoi
    Dokoka de koe ga nejireru
    dareka no nageki wo tsugeru kaze ga
    koko ni wa tsukanu to.

    Uramiru kusari wa taenu
    tsuranaru hikai wo utau kaze ga
    soko ni fukikau to.

    Kane wa izure naru.

    Semete kui no nagi motomete
    mo no kuraki anoto ni
    madou.
    Saraba hikari tozasu
    rubou no hate ni
    kokoro samayou dake.

    Omoi ga kusarihajimeru.
    Yodonda kibou de katamu kabe ga
    sosori habakaru to.

    Kane wa kizu ni tou.

    Kasa to naru yori
    kasegu hi ni
    sakaru kokoro yobikakeru.

    Semete kui no nagi motomete
    honoguraki inochi ni madou.
    Saraba hikari tozasu
    rubou no hate ni
    kokoro samayou dake.

    Mayou nakare.

    Kaeranu zanmetsu no michi wo
    sugiyuku
    naki kano tama ni tamuku.

    Semete tsui no toki wo
    koete
    kono kuraki onore wo toshite.
    Saraba hikari tozasu
    rubou no hate ni
    hitori samayou made.

    Traduzione

    Errante
    Lì da qualche parte, una voce s'increspa;
    quel vento, che trasporta il lamento
    di qualcuno, non arriverà mai qui.

    Catene maligne, strette saldamente;
    un vento che richiama i fili delle tenebre
    si agita laggiù.

    La decisione si consumerà col tempo.

    Cerco, almeno, una tregua dai rimpianti,
    nella confusione del cammino oscuro
    del lutto.
    Addio, fermerò la luce;
    terminato il mio vagabondare,
    soltanto il mio cuore è errante.

    I ricordi cominciano a marcire.
    Un muro indurito dalla stagnante
    calunnia mi sovrasta.

    Affido la decisione alle mie ferite.

    Voglio diventare forza sostenitrice,
    e non una catena:
    questo è il volere del mio cuore fugace.

    Cerco, almeno, una tregua dai rimpianti,
    un modo per espiare la mia vita oscura.
    Addio, fermerò la luce;
    terminato il mio vagabondare,
    soltanto il mio cuore è errante.

    Non smarrirti.

    Attraversando la strada a senso unico
    della perdizione,
    rendo omaggio a quell'anima perduta.

    Supero, almeno, quel momento di
    smarrimento,
    è in gioco la mia oscura esistenza.
    Addio, fermerò la luce;
    terminato il mio vagabondare,
    in solitudine, sarò errante.
    Ubugi
    Testo&musica: Matatabi
    Ubugi
    Hazure ni tsukamishi
    ichiru no nozomi
    Shizuku mo ukabu wa
    nada sura ayasu.

    Ibitsu na toki yo tama
    yobaite!

    Niesu ubugo chinuraru kimo ni
    Kori ga yurameite.
    Kuyuru tama no kaesu
    manago yo.
    Mohaya meiryo wa iranu.

    Yobedomo kotaenu shijima no aware
    Utsuro na monuke no ubugi wo ayasu.

    Ibitsu na toki yo tama
    yobaite!

    Niesu ubugo chinuraru kimo ni
    Kori ga yurameite.
    Kuyuru tama no kaesu
    manago yo.
    Mohaya meiryo wa iranu.

    Kaeru manago setsunaru
    kimo yo
    Izure hofuraraba.
    Onaji koto zo kadofu niego yo
    Mohaya yuuryo wa iranu.

    Traduzione

    Fasce
    Al limite, ho afferrato stretto
    un raggio di speranza;
    mentre esso affonda e fluttua,
    anche le lacrime vengono giù.

    Oh, tempo distorto, chiama a te
    quest'anima!

    L'incenso sbiadisce sulle viscere
    insanguinate del bambino sacrificato.
    La sua anima latente ravviva la mia
    amata creatura.
    La volontà divina è ormai inutile.

    Un silenzio miserabile senza risposte
    cala mentre accarezzo le vuote fasce.

    Oh, tempo distorto, chiama a te
    quest'anima!

    L'incenso sbiadisce sulle viscere
    insanguinate del bambino sacrificato.
    La sua anima latente ravviva la mia
    amata creatura.
    La volontà divina non serve più.

    Ravvivate la mia amata creatura,
    resti innocenti,
    prima o poi ti avrei ucciso.
    Lo stesso vale per te, ostaggio sacrificale.
    Provare ansia è ormai inutile.
    Namasu
    Testo&musica: Matatabi
    Namasu
    Jingai naru utsuro ni hibiku
    zenmei osoki senritsu.
    Binshou arui wa shishou
    gesenu genkyou gerou naru geji.

    Shouen to kyousa ni musebi
    bouzen to tashinami katazu
    wo nomu.
    Furikirezaru no wa douki
    kaimoku yuen no atedo nashi.

    Kyougai naru gebita shinbou
    agaku mushikera
    namasu ni tataku.
    Me ga kuramu atama
    ga wareru
    sangeki konzetsu soshite kurayami.

    Shouen to kyouki ni musebi
    mouzen no tashinami
    mushizu ga hau.
    Warikirezaru no wa douki
    daimoku kien no nigedo nashi.

    (Kai kai kai)
    Hikabutte oni ni nare.
    Kassaratte oni ni nare.
    Buttagitte oni ni nare.
    Toku!

    (Kai kai kai)
    Hikabutte oni ni nare.
    Kassaratte oni ni nare.
    Buttagitte oni ni nare.
    Choujou.

    Traduzione

    Namasu
    In una caverna sperduta echeggiano
    stridori e brividi striscianti.
    Una risata, di pietà o disprezzo,
    un villano comando in circostanze curiose.

    Soffoco, tra il fumo della torcia e
    l'istigazione, stupore e angoscia scuotono
    il mio respiro.
    Non riesco a liberarmi dall'agitazione
    e non ho idea di quale sia la causa.

    Osceno tormento, schema prestabilito,
    con i vermi che si contorcevano
    ho preparato un Namasu.
    Ho le vertigini, la mia testa si sta
    dividendo in due;
    tragedia, mancamento, e poi l'oscurità.

    Soffoco, tra miasma e follia,
    l'orgoglio macchiato fa strisciare
    il mio corpo.
    Non riesco a capire il motivo, non c'è
    un posto dove soffocare l'ardente canto.

    (Carne, carne, carne)
    Prenditi la colpa e diventa un demone.
    Cacciali e diventa un demone.
    Falli a pezzi e diventa un demone.
    Presto!

    (Carne, carne, carne)
    Prenditi la colpa e diventa un demone.
    Cacciali e diventa un demone.
    Falli a pezzi e diventa un demone.
    Splendido.

    NOTE:
    - Namasu è il nome di un piatto giapponese dalle origini antiche.
    Gekkou
    Testo&musica: Matatabi
    Gekkou
    Atara mijikai tsumi naku inochi
    Yami ni ubawarete.
    Hito no yayako wo hikikau koto de
    Yomigaeru nara.

    Namagimo nuite yaru omae
    Yuku ni wa hayasugiru keredo.
    Kono yo ni yokei na miren no
    nai you ni
    Sugu ni umete ageru.

    Karisome ni sou kyobou no hahako
    Tsuki ni terasarete.
    Nakushita mono wo tori modosu tame
    tsuminaki wo nakusu no wa
    yori mo nashi.

    Namae wo tsukete yaru omae
    Yobu no wa ayamu made naredo.
    Ano ko wo hontou ni ushinau
    kakugo de
    Tsurete nigete.
    Kawari ni aishite ageru.

    Traduzione

    Chiaro di luna
    Una vita innocente sfortunatamente breve,
    rubata dalla malattia.
    Magari usare la prole di qualcun altro
    le ridarebbe la vita.

    Ho intenzione di sventrarti,
    anche se sei troppo giovane per morire.
    Per evitare che tu resti legato
    a questo mondo,
    ti seppellirò immediatamente.

    Insieme per poco, madre e figlio fasulli,
    al chiaro di luna.
    Non ha senso perdere un innocente
    per riottenere ciò che
    è andato perduto.

    Ho intenzione di darti un nome,
    anche solo finché non morirai.
    Sul punto di perdere davvero
    quel bambino,
    l'ho preso e sono fuggita.
    Ho deciso che ti amerò, invece.
    Zakurou to Jubaku
    Testo&musica: Matatabi
    Zakurou to Jubaku
    Tsunagi tometa kokoro ni
    karami tsuita toge fukaku.
    Fusuberu wa onnen no
    yarusenai hishimeki.
    Mou wasurete taira ni
    tada kurenazumu.

    Todokanu koe shiborite
    Kuremadou sena wo anzuru.
    Jukai ni sasu kusabi ni
    manajiri wo shika to
    takushita mama de

    Itoshisa mo kanashimi mo
    kanau nara nabi ni kuberu.
    Negau no wa tada hitotsu
    anata ni ikite hoshii.

    Mitsumete sono itokenashi me ni
    kanjite ano ko wo.
    Mitsukete kayowashiki mabuta ni
    ikinuku inori wo.

    Hozokamu koe furuwasu
    wabishige na sena wo mitsumeru.
    Jugai wo tada maburite
    namida wo sekitomu anata.

    Itoshisa mo kanashimi mo
    kanau nara nabi ni kuberu.
    Negau no wa mou hitotsu
    sono ko to tsuredachi orite.

    Mitsumete sono itokenashi me ni
    Kanjite ano ko wo.
    Mitsukete kayowashiki mabuta ni
    nani yori ikite.

    Soko ni aru wa maboroshi
    tsutsuminaki ano hi wa koko ni wa nai.
    Shigamitsuite eru no wa
    kanashimi wo magau kurushimi dake.

    Mitsumete kono urumu hitomi ni
    kanjite watashi wo.
    Wasurete naburareshi tsumako wo
    Adasu wo yamete.

    Kurai akita zakuro ni
    iunaraku no uso wo shiru.
    Yomigaeru shuuen yo.
    Moeagaru urami no
    hi ni yakarete shichuu ni
    ada utaneba.

    Traduzione

    Melograni e Sortilegi
    In quell'anima sfuggita alla morte,
    le spine si sono profondamente incastrate.
    Il rombo del rancore
    ribolle sconsolato.
    Dimenticatene, rilassati,
    il giorno si fa lentamente scuro.

    Mentre sforzo la voce sospesa,
    il mio incredulo marito mi preoccupa.
    Resto con gli occhi fissi
    verso quella vetta piantata in mezzo
    al mare di alberi.

    Che diventi per me caro o affettuoso,
    in ogni caso brucerò nel nabi.
    Il mio unico desiderio
    è che tu resti in vita.

    Guardando in quegli occhi innocenti,
    capisco cosa prova quel bambino.
    Trovo su quelle delicate palpebre
    il desiderio di vivere.

    La mia voce balbetta parole,
    mentre guardo quella schiena straziata.
    Proteggo determinata l'allattamento,
    perché tu argini le mie lacrime.

    Che diventi per me caro o affettuoso,
    in ogni caso brucerò nel nabi.
    Il mio unico desiderio
    è di precipitare con quel bambino.

    Guardando in quegli occhi innocenti,
    capisco cosa prova quel bambino.
    Trovo su quelle delicate palpebre,
    più di ogni altra cosa, la vita.

    Troverai soltanto illusioni,
    quei giorni sereni non sono qui.
    Arrampicandoti sugli specchi guadagnerai
    soltanto un tormento simile al dolore.

    Guardando in quegli occhi innocenti,
    capisco cosa provo.
    Dimentica la moglie e il figlio fasulli,
    poni fine all'inimicizia.

    Dalle macchie di melograno, apprendo
    ciò che la gente chiama menzogna.
    La cattiveria si riaccende.
    In un momento critico,
    bruciando tra le fiamme del rancore,
    devo vendicarmi.

    NOTE:
    - Nabi: il fuoco degli esorcismi.
    Oni Kosae no Uta
    Testo&musica: Matatabi
    Oni Kosae no Uta
    Hitotsu hikin'na hyoutan mo
    hiroi sourae hyouzen to.
    Futatsu fuben'na fuuten wa
    furou furou no fuuraibou.

    Goshou da mebuitekunna
    dekiryaa minottekunna
    Tsuide ni tawandekunna
    housaku dattara iu
    kotaa nee.

    Yurugase mo yoku bori mo
    oni no shiwa zani sureba ee.

    Mittsu mikan mo myoutan mo
    mitate sourae myougen de.
    Yottsu yobun no youkan wa
    yosomi yosoutte
    youyou to.

    Nan no urami mo nee
    nan no iware mo nee
    nara ki ni yamu koto mo nee.
    Yukizuri da kamai ya shinee.

    Yosomono no runin nado
    oni ni mieneba
    miserya ee.

    Hai hai hai (hoi hoi hoi)

    Yaraneba hideri ga okoru
    okoranu no wa yatta kara
    yatte okoru wa nan to suru
    yattenakeryaa kore de wa sumanu.

    Oni ga oran na maa ee
    oranyaa oran de
    kosaerya shimai ja.

    Yamagami no obosu mama
    oni ga deta nara
    koroseba ee.

    Ikutose to shitekitari
    oni ga inakerya
    kosaerya ee.
    oni ga inakerya
    kosaerya ee.

    Traduzione

    La Canzone della Creazione del Demone
    Prima cosa: anche le comuni zucche
    vanno colpite con fermezza.
    Seconda cosa: quel girovago inopportuno
    è un viandante che vaga senza lavoro.

    Di grazia, non germogliare,
    se possibile, non fruttare,
    di sfuggita, non appassire,
    se il raccolto sarà buono non ci sarà
    nulla da ridire.

    Della negligenza e dell'avarizia,
    basterà dare la colpa ai demoni.

    Terza cosa: tenendo gli occhi aperti,
    giudica sia i mandarini sia i cachi.
    Quarta cosa: fingi di distogliere lo sguardo,
    fiero, dalla marmellata di
    fagioli dolci avanzata.

    Non ti porto nessun rancore,
    non ho niente a che fare con te,
    quindi non devi preoccuparti di nulla.
    Solo un passante, a chi importa?

    Un esiliato straniero: anche se non
    somiglia ad un demone, basterà
    inventarsi qualcosa.

    Sì, sì, sì (ohi ohi ohi)

    Se non lo facciamo ci sarà la siccità,
    se lo facciamo non ci colpirà,
    e se facendolo dovesse arrivare comunque,
    meglio farlo, o potrebbe andar peggio.

    In giro non ci sono demoni, bene,
    se non ce ne sono
    ci basterà crearne.

    E se gli spiriti della montagna dovessero
    mandarci un vero demone,
    ci basterà farlo fuori.

    Per molti anni è andata così,
    se non c'è nessun demone,
    allora creane uno.
    Se non c'è nessun demone,
    allora creane uno.
    Kishibojin
    Testo&musica: Matatabi
    Kishibojin
    Mina no inori ga
    mitama ni todoki.
    Wazawai no me wa
    shinabite kareru.

    Ubusuna no kumotsu omoshimesu
    mama ni
    Yasurakeshi nagi ni fushite uyabe.

    Agame yo!
    Kono onkei wa subete no mono zo
    Osore yo!
    Sono kegarahi wa kudoku de kiyomeru.

    Mitama no koe ga watashi ni todoki.
    Mino no shogyou ga yokareba minoru.

    Ubusuna no kumotsu oboshimesu
    mama ni
    Satomura no tame ni
    fushite sonae.

    Agame yo!
    Kono onkei wa subete no mono zo.
    Osore yo!
    Sono kegarahi wa kudoku de kiyomeru.

    Nanjira no niego tada
    ako no tame ni.
    Yomigaeru toki wo fushite inore.

    Agame yo!
    Kono onkei wa watashi no mono zo.
    Osore yo!
    Sono degarashi wa dounato
    wakatte yo.
    Kami ni sashidasu inochi yo
    Sore wo watashi ni sasageyo mayowazu.

    Traduzione

    Madre demoniaca
    Le preghiere di tutti voi
    raggiungono la mia anima.
    I germogli disastrati
    appassiscono e si seccano.

    Un'offerta dei fondatori che impongono
    il loro volere:
    prostratevi a venerare la stabile serenità.

    Venerate!
    Questa benedizione è per tutti.
    Temete!
    La virtù cancellerà quella macchia.

    Le voci delle vostre anime mi raggiungono.
    Agendo con devozione vedrete i risultati.

    Un'offerta dei fondatori che impongono
    il loro volere:
    presentate umilmente un sacrificio,
    per il bene del villaggio.

    Venerate!
    Questa benedizione è per tutti.
    Temete!
    la virtù cancellerà quella macchia.

    Le loro creature sacrificate
    per il bene delle mie.
    Prostratevi a pregare perché risorgano.

    Venerate!
    Questa benedizione è solo per me.
    Temete!
    Continuate con le vostre inutili azioni,
    come preferite.
    La vita che offrite agli dei della montagna,
    mostratela a me, non esitate.
    Urami no Hate
    Testo&musica: Matatabi
    Urami no Hate
    Yama no ao ga kieru
    sora ga nezu ni somaru
    mizu wa nanimo utsushi wa shinai.

    Beni wo nuida zakuro
    honoo sura mo shirakete
    wananaku agate wa kuroku somaru.

    Kaeru michi wo sagashite
    mou nanimo kaese wa shiani.

    Urami no hana.

    Tori no koe ga taeru
    kaze no nari ga useru
    Amaoto sura hibiki wa shinai.

    Subete no iro ga shinda
    oto mo horobita
    Saigo ni omou wa
    fubin na hana.

    Shinda hana wo koroshite
    Sono hana wo chirasenu you ni.

    Wanami no hana.

    Musebu tsuma wo naburi
    yaya wo muge ni koroshita.
    Yatsubara nokoshite
    yuku ni yukenu.

    Urami no hana.

    Traduzione

    Limite della Cattiveria
    La vegetazione della montagna sfuma,
    il cielo si fa cinereo,
    l'acqua non riflette altro che il nulla.

    I melograni perdono il colore cremisi,
    anche le fiamme sbiancano,
    le mie mani tremanti si rivestono di nero.

    Cercando un modo per tornare indietro,
    non manderò mai più nessuno indietro.

    Un fiore di cattiveria.

    Il canto degli uccelli muore,
    il soffio del vento svanisce,
    il suono della pioggia non è più udibile.

    I colori sono morti,
    anche i suoni sono periti,
    il mio ultimo pensiero
    è per un miserabile fiore.

    Soffoco i fiori morti,
    così da non perdere quel fiore.

    Il fiore che mi appartiene.

    Hanno ingannato mia moglie in lacrime
    e ucciso il suo bambino.
    Sapendoli impuniti, lasciati indietro,
    non trovo pace.

    Un fiore di cattiveria.
    Michi
    Testo&musica: Matatabi
    Michi
    Mina ni inori takushi
    miko wa sada ni shiseri
    subete fure wo omou ga tame.
    Warera oni no tsugai mitama e no
    tsutome ni makaru youju seyo.

    Unura no kegare wo soumi
    ni seoite
    kibou no kaeri wo tsugeru.
    Chinami jou ni iu naraba nanjira no
    suzushime masa ni shin no oni zo.
    Izaya michi wo akei.

    Hayagane ni kokoro nayasareru
    waregane no koe ni midasareru.
    Oroka na yume dattai no
    aganai to
    tada maronde yuku.

    Mayoi wo kudaite toku hasete
    tagai wo nozomite michi wo kakete.
    Magai wo minuite kaki fusete
    tagai wo abaite tsui nogarete.

    Tsubugire no iki ga todaetemo
    tsubunagi no bane ga
    michi wo keru.
    Haruka na one zekkai no kagiri made
    hana wo daite yuku.

    Mayoi wo kudaite toku hasete
    tagai wo nozomite michi wo kakete.
    Magai wo minuite kaki fusete
    tagai wo abaite tsui nogarete.

    Tsuredachi.

    Kaze ni yureru tomoshibi
    koinegau sashinobete
    tsunagi kaketa te wo...
    Ikiau michi zo.

    Mayoi wo kudaite toku hasete
    Inochizata nozomite
    tagai wo nozomite michi wo kakete.
    Magai wo minuite kaki fusete
    jibun wo tabaite
    Tagai wo abaite tsui nogarete.

    Kanata e.
    Konata e.

    Traduzione

    Sentiero
    Vi siete tutti affidati ad una preghiera,
    la sacerdotessa è sicuramente morta,
    tutto per il bene del villaggio.
    Noi due demoni al servizio della morte
    ci ritiriamo, permettetecelo.

    Addossandomi la vostra sciagura col
    mio corpo,
    testimonio la rinascita del nostro piano.
    Se posso permettermi di dirlo,
    i veri demoni sono i vostri sussurri.
    Adesso apriteci un sentiero.

    Indebolita dal battito furioso del cuore,
    turbata dal fragore dei fischi.
    Sogno ingenuamente di pentirmi,
    per adattarmi,
    ma mi limito a cadere in avanti.

    Elimina il dubbio e veloce, in fretta,
    desiderando, percorri il sentiero.
    Smaschera la falsità e reprimi l'inganno,
    diffondi la diversità e scappa di nuovo.

    Anche se il mio respiro irregolare
    si disperde, le mie caviglie instabili
    mi trascineranno avanti.
    Vette lontane oltre i confini del mondo
    isolato, stringendo un fiore vado avanti.

    Elimina il dubbio e veloce, in fretta,
    desiderando, percorri il sentiero.
    Smaschera la falsità e reprimi l'inganno,
    diffondi la diversità e scappa di nuovo.

    Insieme.

    La luce del lampione trema nel vento,
    ti imploro di tendermi quelle mani
    che riesco quasi a toccare...
    viviamo insieme questo sentiero.

    Elimina il dubbio e veloce, in fretta,
    è questione di vita o di morte,
    desiderando, percorri il sentiero.
    Smaschera la falsità e reprimi l'inganno,
    per il nostro bene,
    diffondi la diversità e scappa di nuovo.

    Laggiù.
    Quaggiù.
    Da Rajin Sosei (2014)

    Seiten no Mikazuki
    Testo&musica: Matatabi
    Seiten no Mikazuki
    Karisome no shou kanaguri
    Hakaru wa utage no sou.
    Korogarikomishi sora wo suberu wa
    Ikanaru iki nariya.

    Kagayofu yami to kuragaru hikari wo
    Kusanagi no tachi de tashikamite.
    Sonote no bushi wo kuraedomo
    Wagame ni moyuru shiden ga
    hirameku.

    Kurisome no souga neburi
    Hakaru wa tatake no sou.
    Kudaranu jyouwa nozoki subeyoku
    Nanji no tori miseyo.

    Kagayofu yami to kuragaru hikari wo
    Kusanagi no tachi de tashikamite.
    Sabaki no bushi wa itowanedo
    Wagame ni moyuru shiden ga
    hirameku.

    Sakimidareta hana no
    ikire ni kureru
    Tooki koe ga toki wo
    ireyo to satosu.

    Tenga wo kounara ware wo
    outemiyo.

    Kagayofu yami to kuragaru hikari wo
    Kusanagi no tachi de tashikamite.
    Sabaki no bushi wa itowanedo
    Majifu yaiba ni kotaeyo are.

    Kagerofu tsuki wo tsutsumiyuku sora yo
    Madaminu nagiyo wo motarashite.
    Atawanu bushi wa sariyukumo
    Saigo ni sakebu muten no
    homare wo.

    Traduzione

    Luna crescente nel cielo blu
    Liberandomi del mio vassallo,
    mi allontano alla fine del banchetto.
    Mi chiedo quale astro dominerà il cielo
    che crolla su se stesso.

    Saggerò l'oscurità scintillante e
    la luce buia con la mia Kusanagi.
    Dovrei ingoiare l'aconito che mi porgi,
    ma nei miei occhi brilla ancora
    la scintilla di una lama.

    Leccando le zanne e gli artigli tinti di nero
    assumi l'aspetto di un cane astuto.
    La banale risata viene tagliata abilmente,
    rivelando le profondità del tuo animo.

    Saggerò l'oscurità scintillante e
    la luce buia con la mia Kusanagi.
    Potrei anche servire la giustizia,
    ma nei miei occhi brilla ancora
    la scintilla di una lama.

    Il profumo intenso dei fiori rigogliosi
    mi stordisce;
    una voce lontana mi fa capire che
    devo tenere d'occhio il tempo.

    Se aspiri a governare, dimostra che
    puoi battermi.

    Saggerò l'oscurità scintillante e
    la luce buia con la mia Kusanagi.
    Potrei anche servire la giustizia,
    la risposta scaturirà da lame incrociate.

    Oh, cielo che avvolgi la luna oscurata,
    donaci una pace mai vista prima.
    Anche se un samurai inadatto si ritira,
    piangerà orgoglioso fino alla fine
    per la perdita del regno.

    NOTE: "la Kusanagi è una famosa spada leggendaria giapponese
    -l'aconito è una pianta usata anticamente in campo terapeutico, ma che è anche molto velenosa.
    -Il testo contiene parole antiche e ricercate (come anche le altre canzoni del gruppo) ed è un tributo ad una figura storica Giapponese, ovvero Date Masamune"
     
    #14
    A Maelstrom e vischious piace questo messaggio.
  15. vischious

    vischious
    Expand Collapse
    Føroyar mítt land

    Registrato:
    6 Aprile 2003
    Messaggi:
    2.921
    "Mi Piace" ricevuti:
    591

    19 Gennaio 2015

    belli i testi
     
    #15

Condividi questa Pagina