1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.
  2. Il regolamento del Forum è stato ripristinato e aggiornato, lo puoi trovare in ogni momento in basso a destra cliccando su "Termini e Condizioni d'uso del sito". Ti preghiamo di leggerlo e di rispettarlo per mantenere il forum un luogo piacevole ed accogliente per tutti. Grazie!
    Chiudi

Opeth

Discussione in 'Progressive' iniziata da Paolettometal, 17 Giugno 2004.

  1. dreamwarrior

    dreamwarrior
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    23 Giugno 2005
    Messaggi:
    7.024
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.635

    18 Dicembre 2018

    Naturalmente concordo in pieno con il discorso dell'artista e della libertà di autodeterminarsi, ma concordo anche con il fan che non decide di seguire più la band dopo una svolta stilistica drastica. Non concordo con chi invece vorrebbe imporre la sua visione e il suo sentire sull'opera.
    Il consiglio a fare altro perchè il disco proposto fa cagare oramai te lo può dare solamente il mercato e le cifre di vendita o di affluenza ai concerti.
    Quelli sono i banchi di prova. Se il disco vende e beh, chi l'ha comprato poi si lamenta è due volte in errore.
    Sul discorso pre e post, gli Opeth sono in giro da un bel po' di anni e hanno fatto tanti dischi di altissimo livello, arriva anche per loro il momento del calo e pur non avendone la controprova (per fortuna), sono sicuro che avrebbero deluso anche con dischi classicamente prog death.
    Ogni scarpa diventa scarpone.

    ps Pale communion si mantiene su alti livelli, pur non avendo nulla a che fare con il passato. Ma da amante del rock "regressivo" d'annata fa la sua bella figura. Sorceress è tutto sommato accettabile, con qualche picco niente male. Alla fine, mia opinione, solo Heritage è un po' deludente.
     
    #9136
    Ultima modifica: 18 Dicembre 2018
  2. Dustx85

    Dustx85
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    14 Giugno 2018
    Messaggi:
    590
    "Mi Piace" ricevuti:
    377

    18 Dicembre 2018

    Ecco il mio discorso é esattamente il contrario. Nel senso che non me ne frega delle cifre del mercato ma della qualità artistica. Se tu artista non ti accorgi del valore della tua opera puoi anche cambiare mestiere.
     
  3. dreamwarrior

    dreamwarrior
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    23 Giugno 2005
    Messaggi:
    7.024
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.635

    18 Dicembre 2018

    Ma chi o cosa determinano il valore della tua opera?
    La critica? Bene, se così fosse in un sito di riferimento come Progarchives, Heritage ha una media di 3.82/5, Pale Communion è disco dell'anno 2014 con 4.15/5 e Sorceress ha il suo onesto 3.72/5.
    Insomma per buona parte dei lettori del sito gli Opeth continuano a mietere successi.
    E ti posso garantire che su altri siti specializzati in rock progressivo (no metal), la svolta retrò è stata accolta come un toccasana.
    Naturalmente non può essere solo la critica a dettare il valore della tua opera.
    Quindi chi dovrebbe fare tornare sulla retta via la band?
    Le cifre di vendita? Non le conosco, ma non mi sembra che abbiano perso gente ai concerti.
    Partendo dal presupposto che ad un certo punto si sono rotti la minchia di fare dischi metal (e segni premonitori erano presenti ben prima di Heritage), hanno scelto di comporre altro, perdendo fans e acquistandone di nuovi.
    Tutto legittimo se credi in quello che stai facendo e non lo fai per chissà quale tornaconto (capirai, suonando rock progressivo..)
    Tornando al discorso iniziale, come si fa a capire di stare componendo merda, se una fetta grossa di pubblico ti applaude?
    Ma poi è vera merda? da appassionato e esperto del genere rock progressivo (no metal) posso ammettere che la svolta non vale i dischi vecchi, ma già Watershed non li valeva, tuttavia si mantengono su un livello tutto sommato positivo.
    Non valgono i Wobbler, giusto per nominare una band retrò di altissimo livello e probabilmente neanche i migliori nomi della scena svedese storica, ma in linea di massima si sono scelti una terza età compositiva che ha il suo perchè.
     
  4. sciacallo010

    sciacallo010
    Expand Collapse
    MungoPolipiPerSoldi
    Membro dello Staff Webmaster

    Registrato:
    4 Maggio 2009
    Messaggi:
    19.303
    "Mi Piace" ricevuti:
    13.230

    18 Dicembre 2018

    D'accordissimo con dreamwarrior.
    Facciano ciò che vogliono, se sono contenti di quello che scrivono fanno bene a continuare così, e non penso siano masochisti al punto da pubblicare musica che non gli piace (e con tutte le critiche ricevute dai fan dei vecchi lavori non si può neanche dire che abbiano cambiato direzione per trovare un maggior successo).
    Poi se una parte di pubblico, o un pubblico diverso da quello più vecchio, apprezza i lavori nuovi meglio per loro.

    Poi per quanto mi riguarda gli ultimi due, e un po' pure Heritage, non sono dischi malvagi, non mi viene molto da andare a cercarli ma se mi capitano in riproduzione li ascolto con piacere.
     
  5. nergal1988

    nergal1988
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    6 Aprile 2010
    Messaggi:
    1.840
    "Mi Piace" ricevuti:
    675

    18 Dicembre 2018

    da fan romantico di vecchia data io comunque la speranza che possano unire il loro vecchio stile con il nuovo la ho anche visto che mikael è tornato a cantare decentemente in growl live
     
  6. LucaGiulio

    LucaGiulio
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    4 Agosto 2018
    Messaggi:
    868
    "Mi Piace" ricevuti:
    524

    19 Dicembre 2018

    Per me il valore di un opera lo determino io... altrimenti comprerei in base alle classifiche sulle webzine, o di vendite.
    Penso valga per tutti.

    Comunque più che la (stra-legittima) scelta di cambiare suono, o la qualità dei risultati (soggettiva), io il mio primo post era per dire che hanno abbandonato una posizione di pionieri-innovatori, di band di riferimento per un'intera scena, per un tuffo nel passato, che sa di già sentito, e che li pone come un gruppo minore in confronto ai grandi del prog-rock.

    Come Bolt che si da al calcio, buon per lui.
     
  7. dreamwarrior

    dreamwarrior
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    23 Giugno 2005
    Messaggi:
    7.024
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.635

    19 Dicembre 2018

    Ma la band per capire se sta facendo bene o meno ha come metro di giudizio solamente il responso del pubblico.
    L'autovalutazione non è mai sufficiente, anche perchè il compositore ha un rapporto con la sua opera diversa dal semplice fruitore.
    Anche io considero il loro periodo prog death metal irripetibile, ma sono altrettanto convinto che oramai in quel genere avevano già dato tutto e quindi ben venga un cambiamento radicale, anche a rischio di scontentare una fetta grossa dei fans.
    Meglio un disco di prog rock classico discreto (e per me la loro svolta tale è) che uno metal stanco se non addirittura mediocre.
     
  8. LucaGiulio

    LucaGiulio
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    4 Agosto 2018
    Messaggi:
    868
    "Mi Piace" ricevuti:
    524

    19 Dicembre 2018

    E' probabile che come metallari abbiano dato tutto, ma Watershed io lo ascolto ancora molto spesso, e lo ritengo un gran disco.

    Sul responso del pubblico è molto difficile da giudicare, la ggggente è strana.
     
  9. dreamwarrior

    dreamwarrior
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    23 Giugno 2005
    Messaggi:
    7.024
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.635

    19 Dicembre 2018

    E' ancora un disco metal
     
  10. Progceval

    Progceval
    Expand Collapse
    Member

    Registrato:
    4 Maggio 2015
    Messaggi:
    1.020
    "Mi Piace" ricevuti:
    131

    19 Dicembre 2018

    nel periodo death c'è pure Damnation, discone che ci dava già più di un indizio e imparentato con Deliverance, violentissimo. Forse cercano ancora un equilibrio tra quei due mondi o di trovare la loro strada in quello di Damnation. hanno avuto il coraggio di seguire le loro idee, di lasciare un sentiero in cui erano i maestri indiscussi e forse si perderanno del tutto o magari troveranno la loro quadratura del cerchio. di certo si progredisce solo con questo coraggio, sbagliando, fallendo. da loro estimatore ma, soprattutto, da amante della musica non posso non essere ogni volta stracurioso di sentire ogni nuovo lavoro.
     
  11. LucaGiulio

    LucaGiulio
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    4 Agosto 2018
    Messaggi:
    868
    "Mi Piace" ricevuti:
    524

    19 Dicembre 2018

    Appunto, intendevo dire che non erano alla frutta con l'ultimo album metal, anzi.
     
  12. mohicano

    mohicano
    Expand Collapse
    Active Member

    Registrato:
    12 Settembre 2016
    Messaggi:
    418
    "Mi Piace" ricevuti:
    167

    19 Dicembre 2018

    Per me Watershed è un mezzo capolavoro, l'ultimo disco degli Opeth degno di essere ascoltato e l'ultimo che ho amato.
     
    A Mordred87, LucaGiulio e thunderrising piace questo elemento.
  13. mohicano

    mohicano
    Expand Collapse
    Active Member

    Registrato:
    12 Settembre 2016
    Messaggi:
    418
    "Mi Piace" ricevuti:
    167

    19 Dicembre 2018

    Si progredisce, però, proponendo qualcosa di veramente nuovo o personale, perché tornare alle origini del progressive senza praticamente apportare niente in termini di innovazione o personalità è regressive, non progressive (se intendiamo la parola progressive come "attitudine" e non come "codice" o "genere").
     
    A LucaGiulio piace questo elemento.
  14. Progceval

    Progceval
    Expand Collapse
    Member

    Registrato:
    4 Maggio 2015
    Messaggi:
    1.020
    "Mi Piace" ricevuti:
    131

    19 Dicembre 2018

    Semplicemente non hanno saputo trovare la loro identità in questo cambiamento. Ma si progredisce fallendo, riconoscendo il fallimento, quindi riconoscendo l'obiettivo e, infine, ottenendolo (per obiettivo, appunto, intendo la loro identità musicale, smarrita al momento).
     
  15. dreamwarrior

    dreamwarrior
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    23 Giugno 2005
    Messaggi:
    7.024
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.635

    19 Dicembre 2018

    Ma loro (o meglio lui) non ha nessun interesse a proporre qualcosa di nuovo, vuole semplicemente suonare come le bands di 40 anni fa.
    La scelta ha un'identità precisa, può non piacere ma non è frutto di chi sta brancolando nel buio, anzi ma da chi sa preciso cosa vuole.
    questa cosa che ci si deve evolvere per forza è un qualche cosa che vogliono i fans, lui vuole il 1972 o 1973.
    Questa è la minestra, in alternativa c'è sempre il salto dalla finestra.
     

Condividi questa Pagina