1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.
  2. Il regolamento del Forum è stato ripristinato e aggiornato, lo puoi trovare in ogni momento in basso a destra cliccando su "Termini e Condizioni d'uso del sito". Ti preghiamo di leggerlo e di rispettarlo per mantenere il forum un luogo piacevole ed accogliente per tutti. Grazie!
    Chiudi

Spock's Beard

Discussione in 'Progressive' iniziata da Slayer, 9 Gennaio 2006.

  1. Slayer

    Slayer
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    10 Ottobre 2002
    Messaggi:
    1.072
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    9 Gennaio 2006

    Lancio il topic su questo gruppo.
    Lo sto scoprendo solo ora e gli unici due album che conosco davvero bene sono Beware of Dakness e The kindness of strangers. Un gruppo che sorprende notevolmento in quanto riesce ad essere un perfetto ponte tra i due grandi filoni prog, quello rock e quello metal. Quello rock perchè le composizioni profumano di 70ies da ogni sfacettatura, per l'uso abbondante di hammond ed suono molto familiare del buon vecchio sporco Rickenbacker plettrato. Ottimi i cambi continui di atmosfere e ritmiche, le cavalcate alla Kansas e la voce di Neil così semplice e genuina, a tratti al limite del pop.
    Cosa mi dite delle precedenti produzioni e degli Spock's attuali senza il loro vecchio leader?
     
    #1
  2. Rombonauta

    Rombonauta
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    11 Ottobre 2002
    Messaggi:
    882
    "Mi Piace" ricevuti:
    1

    9 Gennaio 2006

    Guarda a mio modestissimo parere il loro album migliore è il primo "The Light" secondo me un lavoro di fattura molto elevata, bello dalla prima all'ultima nota, non vi ho trovato un calo in tutta la durata dell'album. Segue Quasi a parimerito il già citato "Beware of darkness" altro grandissimo album. In terza posizione metterei a parimerito "The kindness of strangers" & "Snow", anche se quest'ultimo tanti lo hanno trovato troppo "prolisso" e noioso, mentre secondo me si tratte di altre due ottime perle di questo gran gruppo. Al quarto posto metto "V" bello ma non mi ha convinto del tutto. Ultimo classificato (studio album) dell'era Neal Morse è per me il bruttissimo "Day for night" io l'ho ascoltato parecchie volte e proprio non l'ho mai digerito, per me l'unico vero grosso scivolone dell'era N. Morse. Del dopo morse ho avuto modo di ascoltare, ma non li possiedo, entrambi gli album e ti posso dire che il primo "Feel euphoria" mi è piaciuto proprio poco poco e fossi in te lo eviterei momentaneamente, risente ancora troppo delle influenze di N.M. e al tempo stesso tenta di scrollarsi di dosso un pesante fardello. Alla fine l'ho trovato un mescolone privo di idee originali. Il secondo "Octane" è decisamente migliore la band sembra avere davveo intrapreso un nuovo corso e i pochi legami col passato sono davvero diventati esili, forse il loro stile stà divenendo sempre meno progressive rispetto al passato, però questo è sicuramente un album degno di nota.
     
    #2
  3. juliushark

    juliushark
    Expand Collapse
    keeperofthetruth

    Registrato:
    27 Novembre 2003
    Messaggi:
    3.329
    "Mi Piace" ricevuti:
    86

    10 Gennaio 2006

    Anche secondo me "The light" è la loro prova migliore, appena sotto ci metto "Snow" e "V" mentre mi lasciano interdetto ma non amareggiato i loro ultimi 2 album senza Morse
     
    #3
  4. The Shaman

    The Shaman
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    30 Gennaio 2006
    Messaggi:
    911
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    4 Febbraio 2006

    Adoro "The Light" e "Snow". Subito dietro "Beware of Dakness". Quando fecero di supporto ai DT, li conoscevano in 3 tra il pubblico... :(
     
    #4
  5. ShredderManiac

    ShredderManiac
    Expand Collapse
    The Darkitecht

    Registrato:
    13 Novembre 2003
    Messaggi:
    2.453
    "Mi Piace" ricevuti:
    1

    4 Febbraio 2006

    Mi hanno sempre lasciato perplesso. Ad ogni album c'è sempre quella strana sensazione che "manchi qualcosa", sembrano sempre una buona occasione sprecata, sia quelli con Neal Morse che quelli senza. Anche per quanto riguarda la carriera solista di quest' ultimo nutro la stessa impressione: ho ascoltato "?", in quanto me lo avevano descritto come un ottimo disco, eppure sono rimasto pressapoco "interrogativo" come il titolo.
    Probabilmente l' album del gruppo che preferisco è "Snow", ma è sempre una fatica ascoltarlo. Poi aggiungo che secondo me non hanno una caratterizzazione definita. In più metteteci che li ho visti suonare live (erano gruppo spalla dei DT al tempo) e fecero una performance assai disgustosa.
     
    #5
  6. The Shaman

    The Shaman
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    30 Gennaio 2006
    Messaggi:
    911
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    4 Febbraio 2006

    Performance disgustosa? Non so dove li hai visti...ma dal vivo sono un portento. Io li ho visti a Firenze ed infatti erano allucinanti.
     
    #6
  7. ShredderManiac

    ShredderManiac
    Expand Collapse
    The Darkitecht

    Registrato:
    13 Novembre 2003
    Messaggi:
    2.453
    "Mi Piace" ricevuti:
    1

    4 Febbraio 2006

    A Roma: ogni musicista staccava per conto suo quando dovevano farlo all' unisono, il tastierista molte volte fuori tempo, chitarre suonate in maniera molto sporca, etc., e non stiamo parlando di pezzi ultra-tecnici. Se mi dici "allucinanti" mi fai pensare male...
     
    #7
  8. The Shaman

    The Shaman
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    30 Gennaio 2006
    Messaggi:
    911
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    4 Febbraio 2006

    A Firenze hanno suonato in modo perfetto. Tra l'altro i brani non saranno "ultra tecnici", ma suonare bene una "The Light" dal vivo non è certo una cosa che si fa ad occhi chiusi. Forse ti sei beccato una serata no...
     
    #8
  9. whitepride

    whitepride
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    14 Agosto 2003
    Messaggi:
    4.799
    "Mi Piace" ricevuti:
    939

    23 Gennaio 2007

    the light è un ottimo disco di puro progressive,il loro esordio se non vado errato,con composizioni molto lunghe,ma apprezzo molto anche il triplo snow,un concept album meno intricato nelle partiture con pezzi più brevi ma molto interessante...un ottimo gruppo cmq.,il batterista nick 'd virgilio ha suonato anche nei fates warning in sostituzione,impresa assai ardua,dell'immenso zonder non giudico perchè non l'ho mai sentito con i fates,con gli spock's svolge egregiamente il suo lavoro
     
    #9
  10. Savior

    Savior
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    29 Giugno 2002
    Messaggi:
    1.244
    "Mi Piace" ricevuti:
    54

    24 Gennaio 2007

    Snow è doppio, non triplo (quella è la lmt. ed.) :)

    I miei preferiti della band sono forse i due melodici "Day for night" e "V", anche se il capolavoro della band è senza dubbio "The Light".
    "Snow" mi piace - adoro il concept - però lo trovo prolisso in più punti. Un cd unico ma più concentrato sarebbe stato probabilmente meglio.

    Periodo post Neal Morse: ho comprato FE e pure Octane...mi sono anche piaciuti (benchè diversissimi dai precedenti), ma non mi hanno impressionato.
    L'ultimo, SB, l'ho evitato.

    Preferisco i dischi solisti di Neal Morse, in definitiva.
     
    #10
  11. Kaihansen85

    Kaihansen85
    Expand Collapse
    Kill your idols

    Registrato:
    12 Aprile 2004
    Messaggi:
    14.125
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.961

    25 Gennaio 2007

    Snow concentrato in un unico disco? No grazie, per me è già un capolavoro così. Talvolta è prolisso in un paio di pezzi, ma a mio avviso sono proprio due di numero.
     
    #11
  12. poeta73

    poeta73
    Expand Collapse
    Active Member

    Registrato:
    28 Luglio 2003
    Messaggi:
    2.122
    "Mi Piace" ricevuti:
    2

    30 Gennaio 2007

    Senza alcun dubbio l'esordio "The Light" è il capolavoro della band. Forse c'è quella The water che si dilunga in certi passaggi troppo soft per i miei gusti, ma la title-track è una delizia fra rock, passaggi "jazzati", sinfonici e intermezzi latini...fantastico!
    Anche "Beware of darkness" si avvicina a quei livelli, meno eclettico forse, ma non meno ricercato grazie anche all'ingresso di un tastierista fisso (belli poi i credits sulle parti soliste di chitarra: Neil Morse "boring solos", Alan Morse "very funny solos" uahuah:rotfl: ).
    In merito alla produzione successiva (a parte un 3° capitolo molto buono) mi allineo alle posizioni di Savior, anche per quanto riguarda "Snow", che oltre a risultare alla lunga un po' "polpettone" non aggiunge niente di nuovo al sound della band.
     
    #12
  13. psycovirus

    psycovirus
    Expand Collapse
    New Member

    Registrato:
    31 Luglio 2007
    Messaggi:
    25
    "Mi Piace" ricevuti:
    0

    10 Agosto 2007

    Come ho appena scritto nel topic di Morse, avevo perso la speranza di risentire il vecchio sound dei '70. Tutto sembra tornato indietro di oltre 30 anni. Un nipote acquisito me li ha fatti scoprire quasi per caso ed ora sto cercando di digerire tutto alla massima velocità. La loro musica mi sembra quanto di meglio ci si possa aspettare da una naturale evoluzione del prog di allora, "contaminata" , ma in questo caso una cosa buona, da qualche venatura di durezza moderna. Tutto è golosamente complesso e si dipana per le strade magnifiche degli intermezzi strumentali che saziano e riempiono le orecchie di esaltazione nello sviluppo dei temi e nei ricongiungimenti finali. Per ora non so menzionare titoli per la quantità davvero esagerata di quello che sto ascoltando. E' abbastanza dire che mi piace ogni singola nota, ad un primo ascolto ?
     
    #13
  14. RayHartmann

    RayHartmann
    Expand Collapse
    Banned
    BANNATO

    Registrato:
    22 Luglio 2005
    Messaggi:
    1.858
    "Mi Piace" ricevuti:
    2

    10 Agosto 2007

    D'Virgilio è anche negli Amaran's Plight :D

    Gli Spock's non sono mai stati tra i miei gruppi preferiti, li trovo pesantucci, spesso inutilmente prolissi e anche quando scelgono territori più sempliciotti mi son spesso apparsi un pò scontati e poco efficaci. Light resta comunque un gran disco, l'unico che adoro realmente assieme a Snow e all'ultimo album omonimo.
     
    #14
  15. Savior

    Savior
    Expand Collapse
    Well-Known Member

    Registrato:
    29 Giugno 2002
    Messaggi:
    1.244
    "Mi Piace" ricevuti:
    54

    14 Agosto 2007

    E se vuoi un magnifico tributo ai '70 condito in salsa Beatles, ascoltati i due dischi dei Transatlantic; il secondo, Bridge across Forever è il mio disco prog rock preferito in assoluto ed è perfezione assoluta fatta musica :D

    Tornando agli SB, la cosa che preferisco è la voce di Neal Morse e le atmosfere beatlesiane combinate con il prog settantiano. Dimenticavo: i tastieroni di Ryo Okumoto! Riconfermo: The Light è il loro apice, ma decisamente non male anche V, buon compromesso tra melodia e suites.
     
    #15

Condividi questa Pagina