Amon Amarth: Johan Soderberg, 'Non torneremo più vicino alla furia del death metal'

inserito da
Amon Amarth: Johan Soderberg, 'Non torneremo più vicino alla furia del death metal'

Il chitarrista degli Amon Amarth, Johan Soderberg è stato recentemente intervistato da Metal Covenant circa il nuovo album della band, "Berserker".

Di seguito un estratto dell'intervista:

 

MC:

La musica degli Amon Amarth è pesante, veloce e melodica. Quanti album può fare una band con questo tipo di stile senza dover cambiare?

 

Johan: 

Penso che potremmo andare avanti all'infinito, basta guardare gli AC/DC. Hanno quello stile da sempre e non sono dovuti cambiare affatto, e nemmeno gli Slayer. Penso che sia bello che le persone possano poterti riconoscere immediatamente dallo stile, una cosa del tipo 'Ehi, questi sono gli Amon Amarth e suonano così'.

E' come se tu guardassi un artista blues, gli accordi sono sempre gli stessi, sono solo i suoni ad essere diversi.

 

MC:

Nel corso degli anni hai però aggiunto più heavy metal alla tua musica, sebbene intenso.

Hai iniziato come band death metal, quindi, dove pensi che ti possa portare la musica degli Amon Amarth?

 

Johan:

Non lo so davvero. Per quanto riguarda le influenze heavy, quel tipo di musica ci piace, la ascoltiamo abbastanza spesso. Come ho detto, eravamo abituati a pensare come 'Non possiamo usarlo perché suona troppo simile agli Iron Maiden o Judas Priest' ma negli ultimi due anni abbiamo smesso di preoccuparci. Sai, Skägget è il numero uno al mondo quando si tratta di far ringhiare la voce, ma non sarà mai in grado di cantare come Bruce Dickinson. 

Penso che questo nostro stile lo terremo per un paio di album e non torneremo più vicino alla furia del death metal.

 

Amon Amarth Press Photo