Decapitated: cambia il capo di accusa da rapimento a stupro di gruppo

inserito da
Decapitated: cambia il capo di accusa da rapimento a stupro di gruppo

Nuovi sviluppi nella vicenda giudiziaria legata ai Decapitated, che vi avevamo documentato. In accordo con The Spokesman-Review, l'accusa alla band sarebbe di stupro di gruppo, come riportato dagli atti della Corte di Spokane.

La presunta vittima ed una sua amica avrebbero riferito alla polizia che dopo lo show avrebbero cercato di fare alcune foto con i vari gruppi, ricevendo l'invito da parte dei Decapitated di salire sul tour bus per bere alcuni drink.

All'inizio eravamo eccitate dall'idea di salire sul loro bus, finché uno dei membri del gruppo - poi identificato come il batterista Michal Lysejko - ha iniziato a palpeggiare il seno. La situazione è diventata spiacevole, specie quando il gruppo ha cominciato a parlare tra di loro in polacco. Da quel momento l'atmosfera sul bus è cambiata e ci è sembrato come se ci guardassero come delle prede.

A quel punto la donna riferisce di aver cercato l'amica con lo sguardo per cercare di farle capire che dovevano andare via, chiedendo prima di poter usare il bagno. Ma sarebbe stata seguita dal cantante Piotrowski, che avrebbe iniziato a slacciarle la cintura e a baciarla. Piotrowski l'avrebbe trattenuta per il braccio e spinta con il viso allo specchio del bagno. Dallo stesso specchio, la vittima avrebbe poi visto i membri del gruppo abusare sessualmente di lei a turno. L'amica nel frattempo assisteva alla violenza, finché Piotrowski le avrebbe chiesto del sesso orale e, al suo rifiuto, l'avrebbe buttata in terra e poi fatta scendere dal bus. La vittima, invece, dopo un tempo non meglio precisato e a due miglia dalla venue del concerto, sarebbe stata aiutata da Waclaw Kieltyka a rivestirsi e poi fatta scendere.