Diamond Head: Brian Tatler e la collaborazione mancata con Dave Mustaine

inserito da
Diamond Head: Brian Tatler e la collaborazione mancata con Dave Mustaine

Il chitarrista dei Diamond Head Brian Tatler ha recentemente parlato di un progetto di collaborazione che ha avuto inizio con Dave Mustaine, ma mai portato a termine. Alla domanda su come è nata l'idea per il progetto e cosa ne è stato, Tatler ha detto:

"Ricordi che [ Mustaine ] ha fatto un album chiamato MD.45 nel 1996? L'ha fatto, e forse un un anno dopo ci siamo messi in contatto l'uno con l'altro. E ha detto di quell'album, ha detto: "Mi piacerebbe fare un altro album del genere, con te" e ha nominato un paio di altri musicisti. E ho pensato, "Sembra fantastico. Sono pronto." Così ho iniziato a scrivere materiale, e gliel'ho inviato, e lui ha detto: "Sì. Mi piace questo. E non mi piace quest'altro. E mi piace questo ancora." Ed è durato forse circa un anno. E ogni tanto si scusava e diceva: "Sono sempre così impegnato. Sto facendo il nuovo album dei Megadeth" e questo, quello e l'altro, e sembrava trascinarsi un po ' per le lunghe. E alla fine, ha detto, 'Non sarò in grado di farlo.' "

"Ricordi che [ Dave ] si è fatto male al braccio [nel 2002]? E così non poteva più suonare la chitarra. Ha venduto la sua attrezzatura. I Megadeth hanno smesso di suonare. Quindi non poteva nemmeno fare il nostro progetto. Quindi ho pensato: "Oh, okay. È la vita." Una cosa buona: mi ha costretto a scrivere alcune canzoni, quindi avevo circa 30 idee di canzoni strane che non avrei mai scritto altrimenti, se visto che non avrei avuto questa opportunità, avevo una ragione fantastica per tirare fuori queste idee e iniziare a scrivere. E così alcune di queste canzoni le ho usate in vari album che ho fatto da allora. Questa è la cosa buona che ho preso da quella negativa. E siamo rimasti amici con Dave e i Megadeth. Quindi alla fine ci hanno fatto un favore: un favore di ritorno. È andata davvero bene. Va tutto bene."

 

Tatler ha anche commentato la battaglia contro il cancro alla gola di Mustaine, che lo ha costretto all'annullamento di tutte le attività di tour di per il resto del 2019.

"È uno shock. Non l'ho visto per niente. Abbiamo solo visto quella foto e le notizie. Voglio dire, ho avuto un cancro nella mia famiglia - ho perso mia sorella e al momento mio fratello ce l'ha - quindi so che è un posto difficile in cui stare. Ma volevo solo augurargli il meglio. Negli Stati Uniti ci sono i trattamenti migliori e lui ha un sacco di soldi, così può permettersi il meglio dei migliori dottori. Quindi spero che sia in grado di dominarlo e conquistarlo. Ed è un combattente, Dav . Quindi Dio lo benedica e speriamo si sbarazzi di quella merda."