Intervista Faithessence (Tutta la band)

inserito da
Intervista Faithessence (Tutta la band)

 

I Faithessence sono un interessante progetto musicale tutto italiano che unisce tecnica a passione. Proprio per le qualità espresse ci hanno incuriosito e non abbiamo perso l'occasione di fare con loro quattro chiacchiere. 

 

Intervista a cura di Stefano "Thiess" Santamaria

 

1. Ciao ragazzi, grazie per l’intervista concessaci, e complimenti per il vostro album. Parlateci un po’ di voi. Ho visto che siete di Novara, città piuttosto attiva nella scena metal. Conosco i The True Endless, ad esempio. Siete attivi in altre realtà musicali? Come vi siete incontrati, musicalmente parlando?

Ciao a tutti voi, innanzi tutto ringrazio per lo spazio dedicatoci e per aver recensito con positività il nostro ultimo album. Si siamo di Novara una valle immersa nella montagne e risaie ma con un’ottima scena metal estrema, di cui true endless, forgotten tomb,tethra, opera ix, tra cui tanti amici e conoscenti. L’unico attivo in altre scene musicali sono io, (chitarrista e voce della band) nelle quale milito come chitarrista session per opera ix e mando avanti da anni un mio progetto solista black metal, gli altri ragazzi della band si concentrano al 100% su questo progetto. La band è relativamente giovane, nata circa nel 2010 con subito una malsana idea di creare brani originali di musica estrema. L’avventura vera e propria nasce in sala prove nel 2013 inizialmente come trio e cover band, dopo diverse cambi di line up ci siamo trovati noi 4 in studio a comporre il primo ep e l’album Circle. Ci siamo conosciuti tra annunci e passaparola. 

 

faithessence 2

 

2. Come mai avete deciso di chiamarvi Faithessence? Da cosa deriva questo moniker?

Faithessence come dice la traduzione stessa: essenza di fede, significa per noi crederci fino in fondo a qualcosa, in questo caso in questo progetto e non mollare mai nonostante tutto e tutti ti remano contro, senza temi religiosi, e politici.

 3. Avete date live in programma? Se sì, dove e quando?

Si abbiamo diverse date in programma, tra cui una tournée europea;una dozzina di date che partono proprio da questo fine mese, dal 25marzo a cracovia, fino al 9 aprile in Romania e alcuni festival estivi che stiamo organizzando proprio in questi giorni, tutti gli aggiornamenti poi ve li segnaliamo in tempo reale sulla nostra pagina. 

4. Il vostro sound è molto eclettico, e mi ricorda la scuola thrash progressive di Anacrusis, Thought Industry , e l’ecletticità dei Voivod. Vi riconoscete in questi paragoni, o comunque avete mai ascoltato queste bands?Ci sono state bands del passato che vi hanno ispirato, ed in qualche modo, portato a scegliere questa via musicale?

Il nostro sound è venuto fuori in maniera molto naturale non ci sono mai state direzioni precise, ho scritto riff&testi li ho passati ai ragazzi ed ecco il risultato; molti ci etichettano trash metal, altri death metal melodico altri avantgarde, noi semplicemente facciamo quello che ci piace e cerchiamo di farlo al meglio. Le band che hai citato le conosciamo molto bene, è un onore paragonarci a loro. Le influenze sono eclettiche come ovviamente si sente nel nostro album, la mente di matrice più trash metal è il nostro batterista “umbe” che è un appassionato del genere specialmente delle “vecchie scuole” il che ha donato un’impronta non indifferente sia nelle ritmiche che nel colore dei brani, io sono più sul black metal passando anche da generi più progressivi, sono un grande fan di band come tool,arcturus,death,borknagar,opeth il bassista Ada è più sul core e death metal anche quello più tecnico e infine fede (chitarrista solista e seconda chitarra) è un grande appassionato di heavy e power metal che dato quel tocco melodico che mancava alla band. 

5. Se doveste definirvi, come lo fareste? Magari con un colore, o un aggettivo, in particolare?

Che bella domanda, una bella mazza da baseball con il quale possiamo spaccare tutto… è il nostro motto per i live

 6. Cos’è stato fonte di ispirazione per i vostri brani e quali tematiche avete trattato?

 L’album Circle a differenza del primo EP è nato in un periodo molto difficile e buio della mia vita,e quindi le sonorità variavano molto in base ai miei stati in quel periodo, si passava da rabbia a follia a depressione…e quindi non c’era idea migliore di produrre il tutto come un concept album, con diverse tematiche ambientate in un futuro incerto raggruppate in un unico viaggio anatomico della propria persona. 

 

faithessence circle

 

 

7. Qualcosa che volete dire, o aggiungere, a cui non abbiamo saputo dar spazio in precedenza?

Voglio ancora ringraziare per lo spazio dedicatoci, chiudo dicendo a tutte le persone che ci ascoltano che seguono true metal di supportare le band che si sbattano a fare musica seriamente inedita,date valore a tutto questo perché ci sono sacrifici e rinunce. Fate e andate ai concerti, ascoltate e commentate ogni cosa, non siate pigri e polemici, abbiamo gia la politica per questo, siate critici e costruttivi con voi stessi e con chi andate a sentire, cantate pogate e divertitevi,rendiamo grande la nostra scena rock&heavy! Un saluto a voi! Stay metal! See ya on the road!

8. Grazie per la disponibilità, un saluto da True metal e da Thiess, augurandovi la soddisfazione che meritate.

Stay metal! See ya on the road!

faithessence 3