Megadeth: Mustaine, 'I miei critici sono pecore'

inserito da
Megadeth: Mustaine, 'I miei critici sono pecore'

Cleveland Scene ha recentemente intervistato il frontman dei MEGADETH Dave Mustaine. Ecco cosa ha dichiarato:

"Molta della gente che ci critica è assimilabile a dei pecoroni. Ci sono un sacco di spargitori di fango che mi seguono ovunque vada e dicono che non mi amano e che non gli piace quello che faccio. Amo il mio paese e sono piuttosto conservatore, ma non Repubblicano. Nessuno sa per chi diavolo ho votato, non dovrebbe nemmeno interessare a nessuno. [...] Un sacco di gente mi bersaglia e fa casino per ogni cosa che dico; dai, pensate veramente che mi prenda così sul serio? Ci rido perché so che quegli stronzi sono miei, non possono stare un giorno senza parlare di me. Se ne dubitate, smettete di parlare di me. La cosa più importante è sapere chi sono i tuoi nemici. Provo a essere gentile con loro, mi fa stare meglio e li fa arrabbiare.

Non posso preoccuparmi delle controversie che suscitano le mie parole. Pensa se l'avesse fatto Johnny Rotten. Gente, il metal è punk rock con i capelli lunghi. Quardate i testi! Ci sono un sacco di band che dicono quello che dico io, ma io sono Dave Mustaine ed ero nei Metallica, quindi i fan dei Metallica mi vogliono tenere il muso. Trovate pace e smettete di rompermi per una cosa di trent'anni fa.
Va bene, uno dei miei film preferiti è Scarface e, citando, "Me ne sbatto delle vostre pallottole"! La metà di questa gente non avrebbe il coraggio di dirmi queste cose in faccia. Sarebbe stupido. Non sanno che, trovandomi dell'umore sbagliato, potrei anche diventare violento. Ma, se si limitano a questo genere di attacchi, non mi importa. Non sono una vittima, sono in pace con me stesso".