Queen: Lambert, non mi considero sostituto di Freddie lo avrei preferito vivo e non avere il lavoro

inserito da
Queen: Lambert, non mi considero sostituto di Freddie lo avrei preferito vivo e non avere il lavoro

Intervenuto alla trasmissione SiriusXM's Volume, il cantante dei Queen, Adam Lambert, ha raccontato di come si sia cementato il rapporto con la fanbase dopo il film "Bohemian Rhapsody" e come consideri il suo apporto alla band.

Tante, tante persone con più anni di me, specialmente padri di famiglia, sono venute da me a dirmi che grazie al film i loro figli sono diventati fan dei Queen e ciò è meraviglioso. Sono fiero della band e del fatto che stiano scatenando questa nuova ondata di cultura Pop. Lo meritano. Del resto quei brani sono senza tempo, sono fantastici. Penso che sia straordinario vedere Freddie elevato ancora di più a icona. Essere in tour con loro è per me un po' come un portare avanti la torcia per uno dei miei eroi. Posso parlare di lui sul palco e celebrarlo. Mostriamo le sue immagini sugli schermi, lui è parte dello show, parte dell'esperienza. Non mi considero come un sistituto, ma come un veicolo per rendergli omaggio [...] Spero di riuscire a ricreare parte del suo spirito sul palco, parte del suo gusto per la vita, del suo senso dell'umorismo e del suo modo di vedere le cose. Quanto mi sarebbe piaciuto conoscerlo. Quanto avrei preferito che fosse ancora vivo e non avere l'incarico.