Slayer: la band intraprende una causa legale per fermare il merchandise contraffatto

inserito da
Slayer: la band intraprende una causa legale per fermare il merchandise contraffatto

Gli Slayer, tramite la loro società di global merchandising, hanno presentato ​una denuncia contro ignoti (riportati come "numerosi venditori ambulanti non autorizzati e società di produzione e distribuzione") per violazione del marchio della band e concorrenza sleale. Secondo la denuncia, gli imputati stavano "vendendo materiale contraffatto sia al di fuori che all'interno dei locali dove gli Slayer si esibivano". Inoltre, nella denuncia è specificato come fino ad oggi "siano stati venduti più di 25 milioni di dollari di merchandising illegale recante il marchio Slayer".
La richiesta della band è di ottenere un'ordinanza del giudice per poter utilizzare agenti federali e autorizzare la polizia e gli agenti locali e statali per sequestrare bootleg, magliette e articoli falsi durante il prossimo tour di addio.