Tallah (feat. Max Portnoy): il frontman Justin Bonitz arrestato durante un concerto

inserito da
Tallah (feat. Max Portnoy): il frontman Justin Bonitz arrestato durante un concerto

Justin Bonitz, vocalist dei Tallah. è stato arrestato sul palco durante la prima data(18 luglio) del tour attuale della band. Bonitz è scomparso dopo essere stato rilasciato dalla polizia alle 4 della mattina del 19 luglio senza telefono, maglietta o soldi. L'incidente è stato ripreso dalla telecamera, con il video che rivelava come la sicurezza del Lizard Lounge di Lancaster pregasse Bonitz di scendere dal palco. Bonitz ha resistito al tentativo della sicurezza di trascinarlo giù e ha sferrato un calcio a una guardia.

 

"La guardia indossava una maglietta nera che diceva 'Securety' sul retro e tutti gli altri presenti nel luogo di sicurezza indossavano camicie gialle accese"  ha detto il batterista Max Portnoy. "Nessuno di noi ha mai pensato che fosse una guardia all'inizio. Justin lo ha spinto via perché pensava che questo ragazzo a caso gli stesse solo facendo del male."
 

Secondo Portnoy, una guardia ha gettato il cantante contro un muro. Dopo che Bonitz e la guardia si sono alzati, Justin gli ha dato un pugno, provocando una colluttazione dal palco e sul pavimento della sala ... tutto mentre il cantante ha continuato a cantare "Placenta". Nel video diffuso da Earache si vede Bonitz portato via da altre guardie di sicurezza. Dopo essere stato portato fuori scena, una guardia butta Bonitz a terra e colpisce la testa del cantante. Dopo che la folla ha protestato per il takedown, si sente una voce che dice: "Questo stronzo mi ha sputato in faccia. Fanculo." Non è chiaro se a parlare sia un membro della security.
 

"È stato arrestato, portato nella stazione di polizia proprio in fondo alla strada," ha spiegato Portnoy. "Justin non aveva il suo telefono, il suo portafoglio, la sua borsa o altro. Non aveva nemmeno una maglietta, l'hanno portato lì dicendo, 'Passerà qui la notte. Si incontrerà con un giudice alle 8 del mattino. Allora, ragazzi, potete presentarvi."
 

Invece di vedere un giudice, le accuse contro Bonitz sono state ritirate e il cantante è stato rilasciato intorno alle 4 del mattino. I Tallah erano tornato a casa, a circa 90 minuti da Lancaster, quindi il loro furgone non si trovava nelle vicinanze, né la band stava in un albergo vicino. I Tallah ha cercato il loro cantante tutto il giorno, hanno persino appeso cartelli che dicevano a Bonitz di tornare alla stazione di polizia. Poi, con un post sul loro profilo Facebook hanno annunciato di essersi ricongiunti con il cantante.

 

 

https://www.facebook.com/TallahPA