Vivian Campbell: David Lee Roth o Sammy Hagar? Preferisco la line-up classica

inserito da
Vivian Campbell: David Lee Roth o Sammy Hagar? Preferisco la line-up classica

In una recente intervista per "Zach Martin's Big Fat American Rock Show!" è stato chiesto a Vivian Campbell (Def Leppard, Last in Line) quale incarnazione dei Van Halen preferisse: quella con David Lee Roth o quella con Sammy Hagar.

David Lee Roth, nessun dubbio. Era parte della peculiarità della band. C'era un umorismo nei primi Van Halen, che si rifletteva sulla loro musica, e quello era proprio l'input di David. Non era un cantante straordinario, ma aveva uno stile formidabile; una personalità e un carattere unici. La sua presenza era importante tanto quanto quella di Eddie, con il suo modo di suonare la chitarra, o quella di Alex alla batteria e di Michael Anthony al basso. Erano una grandissima band - la band originale. Non lo dico per sminuire Sammy Hagar, che è un cantante eccezionale. Solo che quello che hanno fatto con lui era diverso. Voglio dire, sempre buono, ma diverso. Era leggermente più mainstream alle mie orecchie. Ovviamente non è stata solo l'influenza di Sammy a cambiare il loro sound: è stato anche quel momento in cui Eddie ha scoperto le tastiere [ride, ndr]. il che va bene, ma io lo preferisco quando imbraccia la chitarra.