Recensione: A Far Remembrance

inserito da

Nuovo lavoro per gli spezzini Af, questo A Far Remembrance è il quarto demo in oltre dieci anni di carriera per la band nostrana, che dagli esordi hardcore, è passata a un death metal melodico di stampo nord europeo.

Si percepisce nettamente la volontà dei nostri di enfatizzare il lato più oscuro ed emozionale della propria musica, preferendo tempi quadrati e cadenzati, con chitarre semplici ma dalle melodie accattivanti, e con frequenti intermezzi acustici a rendere più eleganti le canzoni presenti. Nonostante una produzione non eccelsa, gli Af riescono comunque a far arrivare all'ascoltatore la malinconia che regna in A Far Remembrance, una vena gothic/doom che viene ben valorizzata dalla voce di Francesco Cevasco, grazie a un growl ben impostato e frequenti sussurri. Meno convincenti sono invece gli inserti in scream, come la pronuncia in inglese, che appare a volte leggermente forzata.

Il compito di aprire le danze è affidato a T.O.M.O (Thoughts of mutilated one) anti-anthropomorphic, un brano che fatica leggermente a ingranare, salvo poi riprendersi molto bene sul finale, a cui segue la strumentale Past, Present, Nothing, semplice ma ben eseguita. Troviamo poi Tears Of Self Destruction, a mio avviso la canzone più rappresentativa degli Af, in bilico tra parti acustiche e frangenti più ruvidi. Il resto della scaletta si mantiene su questi livelli, registrando un'impennata di velocità con To The Last Beat, in cui i nostri toccano il punto più basso del lavoro, non riuscendo a sviluppare in modo soddisfacente il mood che anima il resto della tracklist.

Un lavoro più che sufficiente dunque, che necessiterebbe di maggiore potenza nelle chitarre e di un maggior trasporto emotivo per poter risultare completamente soddisfacente.

Stefano Risso

Tracklist:

1. T. O. M. O. (Thoughts of mutilated one) anti-anthropomorphic
2. Past, Present, Nothing
3. Tears Of Self Destruction audio
4. Wood Of The Ogres
5. To The Last Beat
6. The Funeral Of The Earth
7. The Devil's Heart With The Angel's Word 

 
65