Recensione: Bloodbath Over Bloodstock

inserito da

C'era attesa per il nuovo live dei Bloodbath? Si.
Dopo l'uscita di The Wacken Carnage, c'era sinceramente bisogno di un altro live degli svedesi? No.
Il prodotto è all'altezza delle aspettative? Forse.

Questi tre interrogativi sono sufficienti per inquadrare, con altrettante differenti risposte, la nuova release di casa Bloodbath. I cinque nordici, per chi non li conoscesse, hanno tutte le carte in regola per poter essere definiti un supergruppo (forse IL supergruppo) in ambito death metal. Mikael Åkerfeldt (Opeth) alla voce, Jonas Renske (Katatonia) al basso, Anders "Blakkheim" Nyström (Katatonia), Per "Sodomizer" Eriksson (Katatonia, 21 Lucifer, Komotio) alle chitarre e Martin Axenrot (Opeth, Morgue, Witchery) alla batteria costituiscono un quintetto da sogno per ogni appassionato di sonorità brutali ed ignoranti. Ma in mezzo a cotanti nomi sono passati anche Dan Swano (Edge Of Sanity e milioni di altri gruppi) e Peter Tagtgren (Hypocrisy, Pain), guru del death metal svedese che hanno lasciato un segno nei Bloodbath grazie alla loro esperienza ed al loro incredibile gusto per il marciume in salsa sonora.

Ma veniamo al presente: Bloodbath Over Bloodstock è un dvd che ritrae dal vivo la band in occasione del rinomato festival inglese e che presenta una formazione ormai decisamente rodata e sicura dei propri mezzi. Il concerto, infatti, si svolge in maniera perfetta con una performance impeccabile da parte di tutti i musicisti. In particolare, Mikael appare molto più a suo agio anche senza la chitarra e riesce a gestire in maniera egregia il peso del ruolo di frontman con una serie di siparietti piuttosto divertenti ad intramezzare le canzoni proposte. A proposito della tracklist risulta inutile citare un episodio piuttosto che un altro da un insieme di pezzi a conti fatti perfetto e che spazia tra tutte le uscite discografiche della band.

È invece il caso di analizzare i punti dolenti che caratterizzano il dvd in questione, in parte anticipati dalla seconda delle tre domande poste in apertura: dopo l'eccellente The Wacken Carnage, un altro live dei Bloodbath era veramente necessario? La risposta avrebbe potuto essere positiva, se Bloodbath Over Bloodstock avesse rispettato i medesimi canoni di qualità del suo predecessore, ma purtroppo non è così. Il punto è che il concerto in sé rappresenta un buon biglietto da visita per farsi un'idea dell'impatto live della band, ma è il “contorno” del dvd ad essere un po' carente: un'intervista e qualche altro brano tratto dal Party.San Open Air del 2008 non sono sufficienti a giustificare l'acquisto di questo documento live privilegiandolo al suo meraviglioso predecessore.

Messi su una bilancia, lati positivi e lati negativi portano il giudizio su questa uscita ad una sufficienza meritata, ma non certo molto di più. Il consiglio è di far vostro il più volte citato The Wacken Carnage, documento esaustivo e decisamente esauriente a riguardo dei death metaller svedesi. Purtroppo la buona performance del gruppo non è sufficiente a consigliare l'acquisto ad occhi chiusi del prodotto oggetto di questa recensione e la cosa dispiace parecchio in quanto i Bloodbath si sono sempre distinti per aver dato alle stampe prodotti di qualità eccelsa. Uno scivolone (se come tale può essere catalogato) capita a tutti, la cosa che distingue i forti dai deboli è il modo di rialzarsi dopo la caduta.

Andrea Rodella

Discutine nel topic relativo ai Bloodbath

Tracklist:
1 – Ways to the Grave
2 – Soul Evisceration
3 – Process of Disillumination
4 – Iesous
5 – Breeding Death
6 – Mouth of Empty Praise
7 – Mass Strangulation
8 – Cancer of the Soul
9 – Mock the Cross
10 – Like Fire
11 – Outnumbering the Day
12 – Eaten
13 – Hades Rising (video clip)
14 – Blasting the Virginborn
15 – Bathe in Blood
16 – Weak Aside
17 – So You Die
18 – Cry My Name

Durata: 68:04 min.

Lineup:
Jonas Renske – Bass
Anders “Blakkheim” Nyström – Guitar
Mikael Åkerfeldt – Vocals
Martin Axenrot – Drums
Per “Sodomizer” Eriksson – Guitar

 
64