Recensione: Contagious

inserito da

Quando si parla di Dave Meniketti e dei suoi Y & T tutti gli sguardi sono rivolti verso i lavori più vintage della band: "Black Tiger" e "Earthshaker". Purtroppo dischi come "Down for the Count" oppure questo "Contagious" vennero (e vengono) schedati come pessimi lavori di heavy metal commerciale.
Il sound che esce dai solchi di questo lavoro è il miglior sound possibile per una band hard n'heavy che tentò ad ogni costo di aggiornarsi in fatto di produzione. Se volete un resoconto veloce di questo album ve lo potrei riassumere in questo modo: prendete i migliori ritornelli da arena-rock e un passato blues-rock, uniteli ad una tecnica chitarristica invidiabile (ad opera di Dave Meniketti) e da una voce calda e suadente. Se volete delle somiglianze a gruppi più o meno famosi posso citare i Kiss del periodo '84-'88, oppure le cromature dei Dokken e al massimo i ritornelli del Bon Jovi di "Slippery When Wet".
Con tutto questo non voglio dire assolutamente che gli Yesterday and Today erano il classico gruppo plagio, anzi voglio dire che sono stati dei maestri nell'amalgamare i canoni del duro più cromato del momento.
La voce di Dave è qualcosa di eccezionale (soltanto due anni prima dell'incisione di questo lavoro il buon Dave era stato una dei protagonisti della bellissima "Stars" del progetto "Hear n'Aid" di Ronnie James Dio).
"Contagious" è uno di quei dischi che dai più sono stati ingiustamente catalogati come "lavoro di serie b" (sulla falsariga di "Contagious" posso citare i Saxon di "Destiny", i Judas Priest di "Turbo" oppure anche Ozzy Osbourne di "Ultimate Sin"); tuttavia rimarrà come una pietra miliare dell'hard n'heavy.
Song come "Contagious" (la "Livin' On A Prayer" degli Y&T), come la ballad "Temptation" e i class-metal pieces per eccellenza come "Fight For Your Life" e "Eyes of a Stranger" basterebbero per far sì che "Contagious" sia un lavoro imprescindibile per chi ama un certo tipo di sonorità. Aggiungiamoci la bellissima strumentale "I'll Cry For You", dove Dave fa il verso (in senso buono) a Gary Moore, ed il gioco è fatto.
Peccato solo per la presenza di 2 song sotto la media ("The Kid Goes Crazy" e "Bodily Harm"), che comunque non intaccano la grandezza espressiva di questo lavoro di altri tempi.
Rock Dave Rock !

Tracklist:

1.Contagious
2.L.A. Rocks
3.Temptation
4.The Kid Goes Crazy
5.Fight For Your Life
6.Armed and Dangerous
7.Rhythm or Not
8.Bodily Harm
9.Eyes of a Stranger
10.I'll Cry for You

Line Up:
Dave Meniketti - lead vocals, lead guitar
Philip Kennemore - bass
Jimmy DeGrasso - drums
Joey Alves - acoustic and electric guitars

 
75