Recensione: Dead Black Sun

inserito da
Questo gruppo circola sotto il nome di Homicide Hagridden dall'oramai lontano 1994, anno della pubblicazione del loro primo demo "Sequence Of Death". Non ci troviamo quindi davanti a dei novellini, in quanto oltre a questa pubblicazione, la band ha rilasciato un altro demo e anche un Mcd dal titolo "Where Angels Work"; l'ultima tappa sino ad oggi del loro lavoro è stata la registrazione di questo promo.

L'esperienza traspare fortemente dalle quattro canzoni che ho avuto modo di ascoltare. Si tratta infatti di brani dalla elevatissima professionalità dal punto di vista sia esecutivo che compositivo. Sotto questo profilo il gruppo ha dimostrato di aver raggiunto una piena maturità, e non credo che ci siano dubbi al riguardo.

Si parte quindi con la terremotante title-track: più di 6 minuti di tirato Thrash con piccoli accenni Death, che pur nella sua complessa struttura, non lascia spazio a momenti di cedimento. I sapienti intrecci chitarristici lasciano infatti molto spazio a parti più selvagge e terremotanti. Questo è probabilmente l'episodio meglio riuscito in tutto il demo, quello che più ha saputo appassionarmi. Direi che se gli Homicide Hagridden riuscissero sempre a rimanere su questi livelli sarebbero definitivamente pronti per un contratto di quelli coi fiocchi.

La seconda canzone, Arena's Sky, abbandonate del tutto le parti Death, è classificabile senza ombra di dubbio come un puro pezzo Thrash: si tratta di un mid-tempo che, a lungo andare, potrebbe stancare per la sua ripetitività. Tuttavia riesce, cosa fondamentale in qualunque produzione, a risultare personale e a modo suo interessante. Non punterei però troppo su simili pezzi, che, se non sono più che curati, diventano noiosi.

Anche negli ultimi due brani gli Homicide Hagridden ci danno dentro e svelano la loro parte più melodica, in particolar modo in fase solista. Insomma, sono solo 4 brani, ma 4 di quelli che tengono viva l'attenzione in maniera continua, senza punti morti. Non c'è che dire, mi hanno veramente soddisfatto: hanno tutto, dalla professionalità all'attidudine, e spaziano da momenti ragionati ad altri più impulsivi ma altrettanto belli. Riescono a portare un tocco di freschezza là dove i più si limitano ormai a copiare.

Dopo l'ascolto di questo promo gli Homicide Hagridden sono diventati sicuramente tra i gruppi che curerò nel futuro, perchè da qui, c'è da contarci, potrebbero uscire grandi cose. Esecuzione impeccabile, tenacia, grinta: ci mettono tutto, ma veramente tutto, quello che serve per suonare musica con la M maiuscola. E sono più che mai convinto che con un piccolo sforzo in più qui si possa arrivare molto lontano...
Matteo Bovio

Tracklist
1. Dead Black Sun
2. Arena's Sky
3. Constriction
4. The Way To Love

Contatti
Kick Promotion Agency
manliokick@libero.it
www.kickagency.com
 
75