Recensione: Fair Warning

inserito da
Fair Warning, ormai una realtà scomparsa, sciolta in altri validi gruppi come Dreamtide o Last Autumn's Dream; la magia che poteva regalare la band tedesca ad ogni estimatore di rock duro era qualcosa di unico.
Diciamo che i Fair Warning si formano come supergruppo con alla voce l'ex V2 Tommy Heart (un'ugola iper-cromata), al basso l'ex Zeno Ule Winsome-Ritgen e alla chitarra Andy Malacek dei S.A.D.O.
Il debut album vede la luce nell'anno 1991 (anno famoso per aver prodotto in campo melodico gemme come Nasty Reputation di Axel Rudi Pell oppure l'omonimo e
insuperabile debut degli Harem Scarem) e le reazione è ottima soprattutto in Giappone, dove la band è sempre stata considerata, fino allo split-up, di primissimo ordine.
In Europa purtroppo il marchio Fair Warning non ha mai raccolto grande successo e forse anche questo può essere un motivo dello scioglimento.
Parlando del disco: Fair Warning è un disco molto vario, prodotto in maniera eccellente e suonato ancora meglio. Le canzoni si dividono tra solari hard rock songs e fm-ballads con un gran gusto melodico nell'uso delle chitarre e nelle tastiere ben dosate.
Canzoni simbolo di questo bellissimo Lp sono l'opener "Longing for Love" (una vera e propria scarica di AOR/Hard condotta magistralmente dalle chitarre graffianti di Andy e dall'ugola stellare di Tommy Heart), la trainante "Out on the Run" (secondo me scritta appositamente per accompagnare i giovani fan dei Fair Warning ai loro concerti), la semi-hit "The Heat of Emotion". Potrei continuare all'infinito perchè questo è un disco con 12 potenziali hit: grandissima caratteristica dei Fair Warning era proprio quella di non inserire inutili filler del disco, e di proporre al fan di rock duro sempre canzoni ottime, di gran classe e rock! Inoltre le ballad di questo Lp sono veramente fantastiche, come non citare "The Call of the Heart" (non vi sembra di sentire echi di "Reason to Live" dei Kiss?) oppure la conclusiva "Take me Up" (canzone che se fosse stata pubblicata negli USA circa 2-3 anni prima del 1991 avrebbe reso i Fair Warning delle vere super-star).
Come detto in precedenza, i Fair Warning non esistono più ma esistono lavori come questo appena recensito, come Rainmaker, oppure come l'ultimo Four (che contiene la song più bella dei Fair Warning, cioè "Heart on the Run"), che riescono a regalarci momenti ed emozioni incredibili.

Tracklist:

1.Longing for love
2.When love fails
3.The call of the heart
4.Crazy
5.One step closer
6.Hang on
7.Out on the run
8.Long gone
9.The eyes of rock
10.Take a look at the future
11.The heat of emotion
12.Take me up

Line Up:

Tommy Heart lead and backing vocals
Helge Engelke guitars, keyboards, backing vocals
Andy Malecek guitars
Ule W. Ritgen bass, backing vocals
CC Behrens drums
 
86