Recensione: Last Fair Deal Gone Down

inserito da

Correva l'anno 2001, e dopo aver abbandonato il suono degli esordi, un doom/death di ottima fattura, gli svedesi Katatonia decidono un quasi radicale cambiamento di sound, attingendo a un gothic rock/metal con l'uscita prima di "Discorauged Ones" e poi di "Tonight's Decision". Il loro quinto Full-Lenght è quello di cui mi accingo a parlare: "Last Fair Deal Gone Down".

Il sound dalle precedenti due uscite è rimasto pressapoco lo stesso, anche se considero questo disco più diretto e potente. L'essenza dei Katatonia è costituita da grossi riff che si ripetono, senza virtuosismi futili e amenità varie. Il tutto è contornato dalla voce di Renske (che ormai da tre dischi ha abbandonato del tutto il cantanto in scream) e da delle liriche sempre introspettive e rabbiose. L'album è un alternarsi di pezzi più veloci e tirati, e song più riflessive/introspettive. Di certo non è facile descrivere la musica dei Katatonia attraverso le parole, ma piuttosto ascoltando e riascoltando questo disco fino a cogliere le numerose sfacettature della loro musica. Il disco si apre con Dispossession, di sicuro fra i pezzi più tirati della loro discografia e a mio parere anche fra i migliori.
A seguire l'ottima Chrome e Teargas, una delle loro canzoni più conosciute e apprezzate, che in sede live non manca mai di essere riproposta.
Un'altra top track è la sesta traccia: Tonight's Music, tra i pezzi più malinconici del disco. Nel finale il disco non cala minimamente, anzi, canzoni quali The Future Of Speech, Passing Bird e Sweet Nurse non fanno altro che tenere altissimo il livello dell'album. Rabbia, angoscia, disperazione, queste le emozioni che riesce a trasmetterci Renske con la sua magnifica voce, ma fra tutto questo si trova sempre quel briciolo di speranza,di voglia di continuare/lottare che contraddistingue da sempre la musica dei Katatonia. Sono sicuro di non essere riuscito a esprimere al meglio cosa si prova ad ascoltare questo disco e la musica dei Katatonia. Se siete appassionati del genere, vi consiglio di ascoltarlo assolutamente, non ve ne pentirete.

Personalmente, reputo Last Fair Deal Gone Down, il picco più alto raggiunto dai katatonia nella nuova era (da discouraged ones in poi), ma anche il resto della discografia non è affatto da trascurare. Finchè nella scena metal ci saranno gruppi con voglia di sperimentare e di proporre qualcosa di diverso, magari uscendo anche dai canoni del metal, non smetterò mai di ascoltare questa magnifica musica.

Tracklist:

1. Dispossession
2. Chrome
3. We Must Bury You
4. Teargas
5. I Transpire
6. Tonight's Music
7. Clean Today
8. The Future Of Speech
9. Passing Bird
10. Sweet Nurse
11. Don't Tell A Soul

 
90