Recensione: Live at Hammersmith

inserito da
Ecco finalmente, per tutti i fans incalliti, giungere questo live della grande band di Dee Snider e soci che tanto ha dato e tanto ha contribuito alla storia dell'Heavy Metal. Registrato ad Hammersmith circa 18 anni fa, la Spitfire immortala questo live show solo oggi per tutti noi, un grande tributo per quella che fu sicuramente una delle band più famose e più influenti nella scena della musica più "loud" del pianeta.
Emozionante ogni volta risentire i Twisted Sister e nei due cd di cui si compone il lavoro le emozioni certo non mancano, infatti sono qui presenti quasi tutti i loro più grandi classici conditi con una azzeccatissima produzione e con il grande carisma che la band mostrava sempre in sede live. C'è poco da dire e da fare, Dee Snider dava il meglio di se nei concerti, e le sue prestazioni vocali erano sempre imponenti, e da questo live fortunatamente permea tutta la sua grande classe
Cerdo Dee si perde forse in discorsi un pò lunghetti e che smorzano la continuità del lavoro, ma è questo un "difetto" quasi marginale perchè basta poi sentire brani come "Burn In Hell" con il loro fascino "live" fascino tutto particolare per perdonare i piccoli ( ed un pò noiosi) sproloqui del signor Snider. I Twisted Sister erano una grandissima band e lo dimostravano specialmente sul palco e non basterebbero parole per descrivere tutti gli altri pezzi contenuti nell'album.
Dalla bellissima "Stay Hungry" alla travolgentissima e dannatamente catchy "We're Not Gonna Take It", per poi passare dai ritmi ferrigni di quel colosso che prende il nome di "Under The Blade" per giungere all'allegra carica di potenza di "I Wanna Rock". Tutte le canzoni di cui si compone questo live album acquistano un fascino tutto nuovo e particolare, e, davvero, seppur conoscendole tutte a memoria, riascoltarle in questa strepitosa sede live è quasi come riascoltarle per la prima volta. Prendono quasi vita i mitici duelli chitarristici di French e Ojeda ed acquista rinnovata e metallica potenza la monolitica batteria del grande A.J. Pero che accompagna la voce di Dee sempre alla perfezione.
Tuttavia seppur i Twisted furono tra i grandi del Heavy Metal, oggi molti metallers non li conoscono o non hanno mai sentito nulla di loro, non ho mai capito bene il motivo, ma deve sicuramente esserci inceppato qualche ingranaggio nei meccanismi dell'Heavy Metal, e la non consocenza (che purtroppo verifico ogni giorno) di band come i Twisted Sister saranno sempre una dimostrazione a quanto ho detto. Tornando a noi, se non conoscete questa immortale band (eresia!) e non avete mai ascoltato capolavori come "Stay Hungry" redimetevi e pensateci 10 volte prima di affermare di essere appassionati di Heavy Metal. Comunque sia, se volete una panoramica abbastanza esaustiva della band, e volete una testimonianza della loro potenza live comprate questo doppio cd ad occhi chiusi visto che contiene molti loro classici suonati in una maniera davvero impeccabile ad eterna testimonianza della potenza che una band come i Twisted Sister era capace di generare, puro acciaio.
Vincenzo Ferrara
 
75