Recensione: Pain Inside

inserito da

Capita sempre più spesso di ricevere demo di gruppi che si affacciano sulla scena power che mi lasciano l'amaro in bocca, una fastidiosa sensazione di trovarmi di fronte a band molto preparate tecnicamente, capaci di dar vita a canzoni certamente non originalissime ed innovative ma decisamente orecchiabili e godibili, ma tuttavia carenti per quanto riguarda le qualità dei cantanti. E questo è purtroppo anche il caso di questi finlandesi Dreality, band nata agli inizi del 2006 e composta da ragazzi giovanissimi (l'età media si aggira sui 16 anni!). I Dreality hanno deciso di rilasciare questo demo contenente due soli tracce pur sapendo che la formazione sarebbe cambiata da lì a poco, hanno infatti reclutato sia un chitarrista che un tastierista, e sono alla ricerca di un nuovo cantante.

Come accennavo, la band propone un power metal molto orecchiabile e melodico, fortemente debitore alla tradizione power scandinava ma presentando connotati più facilmente riconducibili al classic metal di matrice anglosassone. Già nella prima traccia che dà il titolo al demo, Pain Inside,  è forte l'influenza degli Iron Maiden da rintracciare soprattutto negli assolo e nel riffing portante che ricordano molto quelli dei maestri inglesi. Come detto la voce rappresenta il vero punto debole delle canzoni: fredda, piatta, inespressiva e con una timbrica impalpabile rende inoffensivo un lavoro abbastanza interessante dal punto di vista musicale. ‘Till We Die si muove sulle coordinate evidenziate nell'opener, pertanto si tratta di una canzone molto dinamica e diretta, leggermente meno melodica della precedente: anche in questo caso buona la prestazione delle chitarre, interessante quella della sezione ritmica e solita insufficienza del singer, il quale in questo caso si limita ad eseguire linee vocali meno estese e più ancorate al sound complessivo della traccia.

Il voto risente della prestazione del cantato, sul quale mi sono già soffermato ampiamente. Da quanto si apprende dal sito ufficiale, la band è alla ricerca di un nuovo cantante, spero per loro che riescano a trovare un vocalist capace di assestarsi sui buoni livelli degli altri musicisti.

Leonardo Arci

Tracklist:
Pain Inside (5:03)
‘Till We Die (4:42)

Band:
Tony Hentilä – voce, chitarra
Jeremy Quick – chitarra
Henkka Vahtere – basso, cori
Vesa Laamanen – batteria
+ guest Juuso Saarinen - tastiere

 
55