Recensione: S/T

inserito da
Di questi Worstenemy non so granchè, eccetto che suonano Death metal di quello con i coglioni! Questo demo è veramente bello sotto tutti gli aspetti (eccetto forse la realizzazione grafica, ma chi se ne frega di quella???), e non dovrebbe deludere gli amanti del genere.

La band sembra avere una particolare predilezione per le parti lente e granitiche, ma sa quando è il caso abbandonarsi a delle sfuriate al limite del Brutal. La loro musica è comunque molto ragionata e raramente cade nella più temibile trappola di questo genere: il chaos totale. Ogni passaggio è infatti ben realizzato e ben distinguibile da tutto il resto, e nulla sembra essere abbandonato a sè stesso.

Ma, volendo anche prescindere dall'aspetto puramente tecnico-compositivo, la loro musica è veramente bella: tutto ciò che ho potuto ascoltare mi è piaciuto sin dall'inizio, e dopo un po' di volte questa sensazione non ha fatto che aumentare. Musica d'impatto, di quella che ti colpisce subito, questa dei Worstenemy; ma comunque mai banale, mai suonata con l'intento di proporre un ascolto facile e sbrigativo.

4 tracce per un totale di poco più di 18 minuti; le canzoni si snodano su strutture varie e certe volte non proprio immediate. Non siamo davanti a dei mostri di tecnica, o comunque non lo danno a vedere, ma nella loro relativa semplicità l'effetto ottenuto è eccezionale. La prima song, "Strange Life", è una buona sintesi della loro musica, e racchiude in sè molte delle caratteristiche da me descritte fino ad ora.

E' veramente difficile trovare dei metri di paragone, perchè, se è innegabile che il gruppo ha ricevuto influenze da più band, nessuna sembra veramente prevalere; la personalità che traspare da questo prodotto è nuova e originale, non si cela dietro all'ombra di nessun nome famoso. Se è possibile sentire influssi della scuola Death metal americana, non si può neanche negare la forte presenza dei maestri europei del genere.

Alcuni passaggi sono veramente geniali, e riescono a stimolare la curiosità dell'ascoltatore, senza la necessità di ricorrere a tastiere o campionamenti: rimanendo quasi sempre nei limiti "classici" di questo genere, i Worstenemy elaborano una musica ricca di caratteristiche se non strane comunque originali. Fossi in voi punterei decisamente sull'acquisto di questo demo, perchè ne vale veramente la pena.
Matteo Bovio

Contatti
http://web.tiscalinet.it/worstenemy
Maurizio
via G. Matteotti 78
09072 Cabras (OR)

Tracklist
1. Strange Life
2. Karnak (Darkness In Me)
3. Perverse Mind
4. New Enemy
 
80