Recensione: Silence

inserito da
Gli ingredienti di questo nuovo "Silence" sono sempre quelli del power metal figlio di band come Stratovarius e compagnia bella.

Come mai i Sonata Arctica riescono a farsi notare in un genere musicale pregno di decine di altre band chiamate a copiare i maestri del power? Sicuramente a farli emergere sono le loro abilità nello scrivere canzoni mai ripetitive, corredate da testi all'altezza ma anche e soprattutto la capacità di dare un tocco personalissimo alle proprie composizioni.
Il gruppo con questo nuovo platter è riuscito ancora una volta a stupire e a far capire che nel loro disco precedente ancora non erano ancora completi e che la loro musica ci riserva ancora moltissime emozioni da regalarci. "Silence" non si discosta in modo particolare dal primo "Ecliptica" sia per il genere proposto che per le melodie scelte.

Al giorno d'oggi però i Sonata Arctica hanno un' esperienza molto superiore rispetto a quella manifestatasi con "Ecliptica" e questo all'interno del 13 tracce che compongono il disco è palese. Infatti le già ottime parti strumentali, da sempre parte fondamentale delle composizioni del gruppo, si discostano dal solito schema power sorprendendo quanto basta l'ascoltatore, e sono molto più curate e più interessanti e il tutto risulta ancora più ottimizzato. Egregia la performance vocale di Toni Kakko che mostra un cantato più maturo e convinto sia dal punto di vista della tecnica che da quello della melodia.
Le 13 canzoni contenute nell'album sono tutte fantastiche, e nell'arco dell'ascolto, non risultano mai essere ripetitive e quantomeno fiacche.

Non c'è dubbio, "Silence" è uno fra i migliori dischi degli ultimi anni. Un capitolo della discografia dei Sonata Arctica che va capito appieno e che va vissuto in ogni sua forma, dalla musica a alle liriche, sempre bellissime e emozionanti, sempre molto originali e profonde.

Insomma quest'album è un capolavoro di rara bellezza,almeno al pari del suo predecessore ma a suo modo anche diverso, costruito con più sapienza in grado di alternare la violenza compositiva della doppia cassa di "Ecliptica" con le atmosfere più ricercate e pensate che in questo lavoro sono state messe più in risalto. Proprio per questo "Silence" è un disco assolutamente completo in grado di regalare forti emozioni.

Tracklist:

1) ...Of Silence
2) Weballergy
3) False News Travel Fast
4) The End of This Chapter
5) Black Sheep
6) Land of the Free
7) Last Drop Falls
8) San Sebastian
9) Sing in Silence
10) Revontulet
11) Tallulah
12) Wolf & Raven
13) The Power Of One

 
85