Recensione: Ten Years in Hell [DVD]

inserito da
Strano DVD questo per i canadesi Annihilator, che, come si può già intuire dal titolo, danno alle stampe questo lavoro che va a celebrare i loro primi 10 anni di carriera, la cosa strana è che, contando anche gli anni dei primi demo, la band sia attiva da 20 anni!
Nel primo dei due DVD trovano posto tutti i videoclip che la band ha girato appunto nei primi dieci anni di attività, vari filmati girati direttamente dal gruppo durante i vari tour, più varie apparizioni televisive.
Per quanto riguarda i videoclip non si può fare a meno di notare la buona qualità che contraddistingue un po' tutti i lavori, ed è sicuramente un piacere poter ascoltare canzoni davvero magnifiche come “Alison Hell”, “Stonewall”, o la cattivissima “King of the Kill”, ma anche song di qualità forse leggermente inferiore ma pur sempre molto belle come la melodica “Set the World on Fire”, “21” o “Syn Kill 1”.
Di sicuro risultano essere molto divertenti i vari intermezzi offerti dalle riprese amatoriali del gruppo effettuate nei vari backstage o sul tour bus, ma il massimo è vedere Randy Rampage in sala prove prima della tournee di “Criteria for a Black Widow”, qui la follia del singer canadese si esprime ai massimi livelli soprattutto nella caduta finale.
Per quanto riguarda gli show televisivi a cui partecipa quasi sempre il mastermind della band Jeff Waters posso solo dire che risultano piuttosto divertenti grazie alla solita simpatia del chitarrista, ma di sicuro non sono la parte più succulenta del lavoro.
Il secondo DVD vede invece impegnato il buon Waters a raccontare questi primi 10 anni di Annihilator, il tutto correlato da qualche filmato, qualche aneddoto piuttosto divertente, il tutto accompagnato dai ricordi di ex membri del gruppo come Paul Bates, primo storico cantante ai tempi dei demo, nonché autore di parecchi testi anche di dischi successivi, Coburn Pharr, cantante in quel vero e proprio capolavoro che risponde al titolo di “Never Neverland”, Russ Bergquist, bassista che ha accompagnato il combo canadese per 5 anni, oltre che a qualche altro personaggio che ha in qualche modo accompagnato il gruppo durante la sua carriera.
Jeff Waters ripercorre davvero tutte le tappe della prima parte della carriera del suo gruppo, dagli inizi duri e passati a cercare di tirare avanti senza un soldo, passando per il primo contratto discografico, fino ad arrivare alla consacrazione definitiva nel panorama Metal, senza dimenticare pagine meno felici della loro storia come ad esempio i tempi del controverso “Remains”, difeso ancora una volta dalle critiche che gli piovvero addosso all'epoca.
Va dato merito a Mr. Waters di aver dato spazio a molti suoi ex compagni d'avventura, infatti in chiusura del secondo disco i già citati ex membri del gruppo, più Mike Mangini e Neil Goldberg, hanno la possibilità di far sapere ai fans degli Annihilator quali sono i loro progetti musicali attuali.
Sotto il profilo tecnico questo doppio DVD si difende più che bene, anche se ovviamente le riprese amatoriali nel backstage abbiano una qualità video comprensibilmente inferiore al resto.
Nella copia promozionale in mio possesso non esistono sottotitoli, ma credo che la versione definitiva conterrà quantomeno l'opzione per visualizzarli in inglese.
Continuo a non comprendere la decisione di raccontare solo una parte della storia del gruppo, però non posso negare che nel suo complesso questo “Ten Years in Hell” sia un lavoro decisamente gradevole ed interessante, che di sicuro farà la felicità di chi, come me, segue ed apprezza gli Annihilator.
 
80