Recensione: The Church Of Tiamat [DVD]

inserito da

Arrivano al passo del DVD anche i Tiamat, finalmente: uno dei gruppi che davvero ha qualcosa da dire anche dal vivo, e non si limita a pubblicare un prodotto simile solo perché la propria label lo richiede.

Infatti The Church Of Tiamat si presenta come un compendio dell'intera, interessantissima storia del combo svedese, a partire persino dai primordi, illustrati e commentati dal leader di sempre Johan Edlund: oltre al classico concerto, tratto dalla loro ultima tournée e che riesce a coprire la loro intera carriera, perlomeno dallo splendido Clouds in poi, il DVD contiene anche una carrellata divisa tra videoclip (la raccolta completa: splendida la visionarietà del periodo di Wildhoney, non da meno lo humour nero di Brighter Than The Sun) e spezzoni di concerti bootleg, interessanti per una volta tanto da aprire una finestra su periodi poco conosciuti della band: come il filmato tratto dal primo concerto della band in assoluto, nel 1990.

Il tutto accompagnato dal racconto che Johan fa puntualmente della propria storia e da un'intervista - a dire il vero non esattamente fondamentale, Johan stesso, con grande onestà, ha dichiarato che è stata realizzata in modo banale (sentirete le domande, spesso molto dilettantesche) e che lui ed il suo socio rispondevano a volte in modo sarcastico e menzognero - che riguarda lo stesso cantante e il bassista Anders Iwers.

La parte che considero fondamentale nel DVD è però sostanzialmente proprio quella storica: senza nulla togliere ad un ottimo concerto, che mette in mostra tutta la loro capacità di creare poesia rock/metal grazie a contrasti emozionali, nonché al carisma di Edlund, chi è affezionato alla band svedese perlomeno dai tempi di Clouds non potrà che sentirsi toccato nel profondo dalla visualizzazione di brani come Whatever that hurts, Gaia, Do you dream of me? (qui presente con una stranissima - e azzeccatissima - animazione grafica) ma anche dalle Vote for love o Cold Seed; mentre chi ancora pensa ai seminali Treblinka, propagandati ancora oggi al mondo black dall'adorazione incondizionata di personaggi come Fenriz, potrà trovare una piccola traccia delle loro atmosfere nel filmato della citata Where The Serpents Ever Dwell, girato a Stoccolma nell'ormai lontano 1990.

Per una volta non un'uscita senza significato associata al formato DVD, quindi, ma un passo fondamentale per tutti i fan di un gruppo storico, e tra i più importanti degli ultimi 15 anni: da comprare senza remore.

Alberto 'Hellbound' Fittarelli


Tracklist:

- Concerto:

1. Vote For Love 05:17
2. Children Of The Underworld 03:48
3. Cain 05:26
4. Brighter Than The sun 04:05
5. To Have And Have Not 05:56
6. Whatever That Hurts 05:09
7. I Am In Love With Myself 03:53
8. In A Dream 04:17
9. Wings Of Heaven 04:35
10. Cold Seed 04:00
11. Clovenhoof 05:10
12. As Long As You Are Mine 05:06
13. Love Is As Good As Soma 07:20
14. The Sleeping Beauty 05:03
15. Gaia 07:17

- Extra:

16 Where The Serpents Ever Dwell (Stockholm 1990) 06:36
17 Whatever That Hurts (Wildhoney Promo 1995) 04:22
18 Gaia (Wildhoney Promo 1995) 03:41
19 Undressed (Hagen 1995) 05:54
20 The Ar (Hagen 1995) 02:52
21 Alteration X 10 (Deeper Kind Of Slumber Recording Session 19) 04:31
22 Cold Seed (Deeper Kind Of Slumber Promo 1997) 03:50
23 Brighter Than The Sun (Skeleton Skeletron Promo 1999) 03:42
24 Vote For Love (Judas Christ Promo 2002) 04:16
25 Phantasma De Luxe (Pratteln 2002) 05:31
26 Angel Holograms (Pratteln 2002) 03:37
27 Cain (Prey Promo 2003) 03:57
28 Do You Dream Of Me (Animated Video By Eugen Erhan 2003) 03:23

-Commento di Johan Edlund
- Intervista a Johan Edlund ed Anders Iwers
- Wallpapers

 
85