Recensione: All the Right Noises

Di Giorgio Giusti - 28 Marzo 2021 - 0:20
All The Right Noises
Band: Thunder
Etichetta: Sony BMG
Genere: Hard Rock 
Anno: 2021
Nazione:
Scopri tutti i dettagli dell'album
90

“All the Right Noises” è il loro tredicesimo album: la meravigliosa voce di Daniel Bowes insieme alla sublime chitarra di Luke Morley ci trasportano dentro la magia del ultimo lavoro dei Thunder.
Ad ascoltare quanto proposto, si direbbe che i ragazzi non sono invecchiati nemmeno di un giorno: c’è ancora l’energia degli esordi che, anzi, si è arricchita di nuovi suoni, cori femminili, pathos e mille influenze.

Last One Out Turn Off The Lights apre grintosa e massiccia, si scaglia contro la frustrazione di ciò che è successo al loro paese a causa della Brexit ed è trascinante grazie a riff in stile Zeppelin sorretti dalla precisa ritmica di Harry James. Destruction è più lenta ma dolorosamente solida: ci introduce nel mondo oscuro della malattia mentale, è avvolgente, ammaliante. Nella parte centrale la chitarra affilata di Morley ti scava interiormente quasi lacerandoti.
Si prosegue con la favolosa anima southern/blues della sognante The Smoking Gun”, un brano con il quale Bowes ci rapisce attraverso il timbro inconfondibile della voce ed il suo carismatico stile.

Il disco è appena iniziato… e ci regala subito 3 pezzi favolosi, ognuno con un’anima ed uno stile, ma sono i Thunder e ci aspettavamo esattamente questo. Nulla che ci possa sorprendere.

L’hard rock sprizzante di Going To Sin City ci fa smuovere, ballare, mette sete, scatena energia. Insomma, un pezzo davvero coinvolgente. È poi è la volta di Don’t Forget To Live Before You Die”, un brano lascivo, provocante, sfuggente, triste nel testo profetico eppure trionfale di abbagliante bellezza.
“I’ll Be The One” è scritta in modo magistrale sia in termini musicali che lirici: ci ricorda la nostra vulnerabilità. Un lento fatto a regola d’arte!
Si prosegue con Young Man”, brano rock con bellissime influenze soul, arricchito da fiati e cori femminili, con un finale deliziosamente ipnotico.
You’re Gonna Be My Girl”, ed abbracciamo il southern rock, forse per la prima volta senza rimanerne estasiati come per ogni pezzo ascoltato fino a questo punto. Ma è solo una brevissima parentesi perché la meravigliosa ballad dell’album, la malinconica “St George’s Day“, ci riporta sugli elevatissimi picchi qualitativi ai quali eravamo abituati, anche grazie ad una chitarra micidiale piazzata in mezzo alla melodia.
Frizzante, carica, espressiva Force Of Nature si schiude prima della conclusiva She’s A Millionairess”, degnissimo pezzo easy listen, idealmente perfetto per concludere il nostro viaggio musicale.

L’accoppiata Bowes/Morley continua ad essere vincente.
La loro uscita risulta essere un cd di musica hard rock ricco di sfaccettature, divagazioni e fantasia compositiva. La dimostrazione di come questa band di sessantenni sia ben lontana da un ipotetico pensionamento. Un nuovo album poderoso, pieno di vibrazioni e di ritmi travolgenti: la voce di Daniel Bowes non ha assolutamente perso incisività e classe, così come la sublime arte della chitarra di Luke Morley.

Esiste anche una versione deluxe del vinile, con un cd in più contenente otto estratti dell’album suonati “dal vivo in studio” nell’estate del 2020, ed altri quattro brani del tutto inediti.

Il loro prossimo disco sarà nuovamente bellissimo, forse anche più di quest’ultimo meraviglioso All The Right Noises.
Perché anche dopo 30 anni di onorata carriera, i Thunder restano unici ed iconici.

 

Ultimi album di Thunder

Band: Thunder
Genere:
Anno: 1990
85
Band: Thunder
Genere:
Anno: 2008
76