Recensione: Everything Louder Forever [2 CD]

Di Stefano Ricetti - 10 Novembre 2021 - 8:35
Everything Louder Forever [2 CD]
Band: Motörhead
Etichetta: BMG
Genere: Heavy 
Anno: 2021
Nazione:
Scopri tutti i dettagli dell'album
80

Fiumi d’inchiostro sono stati utilizzati negli anni per descrivere imprese, dischi, concerti, tonfi e trionfi di Lemmy e dei suoi Motörhead. E mai come oggi si ha nostalgia del tempo che fu, quando quei tre outsider di Lemmy, “Fast” Eddie Clarke e Phil “Philthy Animal” Taylor mettevano a ferro e fuoco qualsiasi cosa si frapponesse sul loro cammino. Un effetto paragonabile a quello di Attila, il Re degli Unni, che la leggenda narra non crescesse più l’erba dopo un suo passaggio.

Quei tre moschettieri dell’Acciaio hanno lasciato questa valle di lacrime qualche tempo fa, uno dopo l’altro, così come Larry Wallis e Wurzel, un altro grande protagonista all’interno della parabola  Motörhead.

E’ proprio vero che nella vita ci si accorge di quanto siano importanti persone e cose nel momento in cui non ci sono più. Troppe situazioni si danno per scontate e normali, quando di normale non vi è niente se non l’abitudine all’assuefazione. Solitamente ci si accorge solo DOPO dell’eccezionalità di certuni personaggi o avvenimenti.

I Motörhead ci mancano tantissimo. Non che gli ultimi loro album fossero dei capolavori, va sottolineato, ma Lemmy e gli altri incarnavano delle sicurezze, delle rocce inscalfibili e si pensava non potessero mai venire a mancare, quasi fossero immortali. Facevano ormai parte dell’immaginario di qualsiasi metallaro appassionato e a un loro concerto non si poteva dare buca.

Lem & Co. , così come tanti altri vecchi leoni dell’Acciaio, non possono essere sostituiti. La loro unicità rimarrà proverbiale. Possono però rivivere in qualche pezzo interpretato da gente più o meno titolata a farlo, nella musica che hanno lasciato a testimonianza del loro passaggio terreno, nei tatuaggi e nei disegni che li riguardano ma anche per il tramite di qualche nuova uscita ben confezionata, che dà per un attimo la speranza che tutto sia stato frutto solo di un brutto sogno e che gli ‘Heads siano ancora fra noi.

Everything Louder Forever, nella sua versione a doppio Cd (esiste anche quella in vinile, “regular” e de luxe), fornisce per due ore e mezza mazzate a destra e manca, rispolverando la sacra lezione motorheadiana tutto heavy metal e pochi fronzoli. Lem l’ha sempre definito Rock’N’Roll, il loro, ma penso di non commettere atto di lesa maestà nell’affermare che quell’ammasso di musica sferragliante degno di un treno a vapore in piena corsa costituisse Puro Acciaio, heavy  fucking metal allo stato brado punteggiato di venature Punk.

Il prodotto griffato BMG non possiede al proprio interno chissà quali inediti o pezzi dal vivo strampalati pescati chissà dove e spacciati per chicche, semplicemente inanella una serie di straclassici del gruppo uno dopo l’altro, piazzati con gusto e criterio. Accanto a must della portata di “Ace Of Spades”, “Orgasmatron”, “Iron Fist”, “Bomber”, “Motorhead”, “Killed By Death” trovano spazio degnissime tracce quali “We Are Motorhead”, “I Am The Sword”, “Snaggletooth”, “1916”, “Sacrifice”. In operazioni come questa il rischio è sempre quello che facciano più rumore “I grandi assenti”. Ebbene, a meno di non voler cercare a tutti i costi il pelo nell’uovo, a fronte di eventuali manchevolezze tutte da verificare Everything Louder Forever risponde con innesti sorprendenti della portata di “Lost Johnny”, “Choking On Your Screams” e “Sharpshooter”, solo per citarne tre.

Il prodotto si sviluppa all’interno di un digipak cartonato a tre ante che si accompagna a un inserto cartaceo apribile di 24 x 47 centimetri con raffigurato da una parte il “Murder One”, il celeberrimo amplificatore di Lemmy e dall’altra quattro foto della band nelle sue varie versioni (mancano le formazioni con Wallis e Fox, quella con “Robbo” e quella killer con Pete Gill, probabilmente per mancanza di spazio), mentre le altre facciate sono ad appannaggio delle note tecniche sui pezzi e sulle line-up per chiudere con gli special thanks.

 

“What the fuck is this Motörhead?”

“Everything Louder Forever and more and more and more!”

 

Stefano “Steven Rich” Ricetti

 

 

 

Ultimi album di Motörhead

Band: Motörhead
Genere: Heavy 
Anno: 2019
90
Band: Motörhead
Genere: Heavy 
Anno: 2015
75
Band: Motörhead
Genere: Heavy 
Anno: 2013
73