Queensrÿche: le nuove canzoni saranno più pesanti che in passato

Di Stefano Burini - 18 Settembre 2012 - 10:10
Queensrÿche: le nuove canzoni saranno più pesanti che in passato

Il nuovo cantante dei QueensrÿcheTodd La Torre, ha dichiarato che sta lavorando in questo periodo alle parti vocali delle canzoni per il nuovo album. Di seguito la traduzione di alcune sue dichiarazioni in merito:

"Amo queste nuove canzoni, sono fresche, non suonano "datate" e sono più heavy di quanto i Queensrÿche abbiano pubblicato negli ultimi anni!"

"Ovviamente vogliamo provare a scrivere qualcosa che suoni heavy ma che abbia dei tratti in comune con quello che è il sound tipico dei Queensrÿche, con parti di chitarra molto melodiche. Vocalmente sono una posizione davvero unica, poiché a molte persone piace spargere merda: 'E' un clone, è un imitatore, è questo, è quello'. E io mi sento come un condananto sia che faccia una cosa sia che non la faccia."

"Il mio stile di canto è molto simile a quello di Geoff TateBruce Dickinson e Rob Halford. Intendo dire che alcuni dei miei metal screaming sono sporchie  grintosi come quelli di Rob Halford, mentre il mio vibrato è più simile a quello di Tate e Dickinson.MI porto dietro con orgoglio le mie influenze ma penso anche di avere un 'vibe' più heavy di quanto Geoff Tate abbia mai avuto.Con qualche puntata negli stili del metal più trashy e grintoso. Intendo dire che talvoltami piace tirare fuori qualche growl alla maniera di Chuck Billy dei Testament. Suonerebbe Queensrÿche? No. Però se loro volessero fregarsene e dare al tutto un tocco più heavy io penso che potrei dar loro una mano e penso che sia qualcosa che Geoff Tate non avrebbe mai fatto. Senza nulla togliere a lui, penso di poter vantare una maggiore versatilità"

 

"Come artista vuoi esprimerti al meglio e provare  afare cose che siano creative ma vuoi anche stare al passo con i tempi. […] Non vorresti scrivere un album che suoni come se fosse stato registrato nel 1986, ma non vuoi nemmeno cambaire troppo un sound con cui i vecchi fan non troverebbero nulla in comune con ciò che hanno amato negli anni passati. […] MI hanno detto (i Queensrÿche, ndr): 'Todd, non sentirti come se volessimo che tu cantassi come se fossimo nel passato, vogliamo che tu sia te stesso'. E le cose su cui abbiamo lavorato insieme contengono elementi che appartengono al calssico stile vocale tipico dei Queensrÿche ma sto anche facendo cose che rappresentano me stesso"