Ozzy Osbourne: 'Ringrazio Dio per non essere rimasto paralizzato'

inserito da
Ozzy Osbourne: 'Ringrazio Dio per non essere rimasto paralizzato'

Lo scorso aprile, Ozzy Osbourne ha rinviato tutte le date del tour del 2019, sia in Nord America che in Europa, per riprendersi da un infortunio subito durante la sua recente polmonite. Il frontman dei Black Sabbath è infatti caduto nella sua casa di Los Angeles, aggravando le ferite del suo incidente ATV del 2003, con conseguete necessità di un intervento chirurgico. La caduta di gennaio, difatti, ha impedito il normale fuzionamento del midollo spinale con conseguente necessità di un intervento chirurgico alla colonna vertebrale e al collo.

Durante una recente intervista a Rolling Stone ha detto:

I primi quattro mesi sono stati un'agonia, al di là di qualsiasi cosa avessi mai provato in vita mia. È stato terribile. Ora sto eseguendo delle sedute di terapia fisica, ma i progressi sono molto lenti. Dicono che ci vorrà almeno un anno. Quindi, sperando che vada tutto bene, potrò partire in tour a gennaio del prossimo anno. Sto davvero tenendo le dita incrociate. Non posso descriverti la sensazione di impotenza che ho avuto durante la degenza in ospedale. Ho dovuto usare un deambulatore per fare pipì, con un infermiere che mi ha assistito giorno e notte. Solo lo stare in ospedale è abbastanza per farti impazzire. Non posso descriverti la sensazione di impotenza che ho avuto. Ringrazio Dio di non essere rimasto paralizzato. Non sarei qui adesso. Sarei saltato giù da un fottuto tetto o qualcosa del genere.

https://www.facebook.com/ozzyosbourne/