Avantgarde Black

Intervista Teloch (Mayhem, Nidingr, Bergeton)

Di Michele Savoldi - 8 Ottobre 2020 - 9:00
Intervista Teloch (Mayhem, Nidingr, Bergeton)

Intervista a Teloch (Mayhem, Nidingr, Bergeton) da parte di Mickey E.Vil (The Mugshots, Radio Onda D’Urto FM). In fondo alla pagina è possibile ascoltare la stessa in versione audio con sottotitoli.

Buona fruizione.

Dunque caro Teloch, come stai e com’è stato combattere contro il virus? Abbiamo letto le notizie a riguardo…

Non saprei…di sicuro è uno schifo! Non c’è molto da fare a parte sedersi e aspettare, per vedere se riescono a creare un vaccino. Dunque tutto è cancellato sino alla fine dell’anno, nessuno show del tutto…non parliamo nemmeno tra di noi (Mayhem, n.d.M.), ci stiamo prendendo del tempo e non ci sentiamo…lo stesso accade in Italia, penso: non si fa nulla!

Cosa ci racconti di Miami Murder, l’album di debutto del tuo progetto, Bergeton?

Beh, si tratta di qualcosa che ho registrato nel 2018: è nato dalla noia, credo, dato che stavo aspettando di avere qualcosa da fare prima di cominciare a lavorare al nuovo album dei Mayhem. Mi sedevo e suonavo al mio computer e improvvisamente mi sono ritrovato con circa dieci canzoni, dunque ho pensato di farlo uscire! E’ musica elettronica, un ambito non inedito per me dato che già la suonavo nei primi anni 2000 mi sembra…tra il 2000 e il 2005 ho realizzato montagne di musica elettronica ma non ho mai fatto uscire nulla, è rimasta nel mio computer!

Ho visto che è disponibile un bel vinile rosa, cosa ne pensi di tale formato nella scena musicale odierna, in quest’era digitale?

Beh, per me far uscire un vinile è la cosa definitiva! Fare uscire vinili è sempre stata la cosa più importante per me: sebbene il digitale sia molto importante oggi, ho sempre voluto fare uscire un vinile.

Ci sarà la possibilità – una volta finita l’emergenza sanitaria – di vedere i Bergeton sul palco con uno show dal vivo?

Ne ho parlato con alcuni amici…potrebbe essere! Al momento non saprei, per adesso non abbiamo fatto programmi o cose simili, ne abbiamo semplicemente parlato. Abbiamo parlato di quello che vorremmo fare con lo show e cose del genere, inoltre avremmo bisogno di più canzoni ma quello non è un problema perchè ho tonnellate di canzoni del genere. Vedremo…per adesso la cosa principale è rimettere in piedi i Mayhem, si spera di ricominciare l’anno prossimo, vedremo!

Quali sono le tue ispirazioni principali quando componi musica elettronica?

Per questo disco? Non saprei…credo di aver avuto un periodo Synth-Wave (ride, n.d.M.): di recente ho scoperto la Synth-Wave, prima di comporre questi brani, dunque ne sono stato molto influenzato…ci sono molte band come i Carpenter Brut e via dicendo.

Pensi che potresti fare delle colonne sonore un giorno, se pensiamo ai Bergeton?

(Ride, n.d.M.)…non saprei! Ho già composto musica per uno spettacolo teatrale qui in Norvegia ed è stata una bella sfida! Mi piacciono le sfide musicali, penso siano molto interessanti. Se dunque ci sarà una possibilità del genere sarà fantastico realizzarla!

Parlando di Daemon dei Mayhem, cosa puoi dirci della sua genesi e dell’effettiva registrazione e produzione dell’album, cosa ricordi in merito?

C’è voluto molto tempo per scrivere le canzoni perchè non riuscivamo ad accordarci circa la direzione da prendere, dunque abbiamo provato vari generi di canzoni per molto tempo…penso che abbiamo circa due ore di musica scartata da quel disco, perciò il processo di composizione è stato decisamente lungo. Abbiamo registrato il tutto in Svezia o per lo meno alcune parti: la voce e la batteria sono state registrate in Svezia, io ho registrato qui ad Oslo la chitarra e anche il basso di Necrobutcher e Charles ha registrato la sua chitarra in Olanda, dunque è il lavoro di molti paesi messi insieme (ride, n.d.M.)!

Cosa ricordi della composizione e della registrazione di Esoteric Warfare? Com’è stato per te essere parte di una band leggendaria con un ruolo così importante, dato che tu hai composto e prodotto il disco?

E’ stata una bella sfida in effetti! Sono un gran lavoratore quando si iniza a lavorare, dunque la scrittura e la composizione non sono state un problema ma il problema era avere idee accettate dalla band! Non potevo semplicemente arrivare e dir loro che così doveva essere, dovevo ascoltare quello che desideravano visto che ero il nuovo arrivato. Ma credo che abbiamo realizzato qualcosa di unico (ride, n.d.M.) come probabilmente sai: non assomiglia a nient’altro di quello che hanno fatto e questa è una buona cosa. Anche se sono in grado di scrivere montagne di musica, questo è il disco più difficile al quale ho lavorato, credo. A causa della loro storia e per tutto il resto: ho dovuto incorporare il mio stile insieme a quello di Euronymous e di Blasphemer in un certo senso. Dunque è stata una sfida ma credo sia ben riuscito!

Sono passati tre anni dall’ultima uscita: hai degli aggiornamenti e novità per i fan dei Nidingr?

Mmhh…non proprio…avevamo dei piani proprio prima della faccenda del coronavirus…abbiamo iniziato a scrivere qualcosa ma penso sia sparito tutto. Abbiamo smesso di lavorarci per una qualche ragione che non conosco (ride, n.d.M.)! Al momento siamo senza etichetta discografica, dunque non so che fare e non so se faremo mai uscire un album, forse è finita per noi…non saprei! Vedremo come va, al momento non sono ispirato a scrivere nulla per i Nidingr dunque…vedremo nel futuro!

Hai un canale YouTube molto seguito. Come vedi la tecnologia odierna quando viene usata anche per comunicare coi fan in ambito musicale? E’ qualcosa di molto diretto…

Per quello che mi riguarda non ho mai pensato alla possibilità di fare qualcosa del genere, un canale YouTube per comunicare coi fan. Ma poi ha funzionato molto bene e credo che sia un modo molto diretto di comunicare coi fan e allo stesso tempo essere creativo. Ecco cosa faccio di questi tempi (ride, n.d.M.) col mio canale YouTube!

Che musica ti piace ascoltare nel tempo libero, anche al di fuori del Metal?

In effetti non ascolto musica quando ho del tempo libero! Forse lo faccio quando bevo e ascolto ogni genere di musica, niente di specifico. Ascolto ogni genere, basta che sia buona musica!

Cosa pensi della scena musicale norvegese oggi, in ogni ambito?

E’ davvero difficile per me dire qualcosa perchè non seguo minimamente nessuna scena, faccio le mie cose (ride, n.d.M.)…sono molto dedicato!

Hai dei piani al momento che puoi rivelarci?

Mmhh…stavo pensando di registrare un video e farlo uscire oggi sul mio canale YouTube ma per qualche motivo non riesco ad arrivare alla porta, sono ancora sul divano (ride, n.d.M.)! Dunque penso di rimettermi al lavoro domani, così registro un video e lo pubblico domenica.

Hai un messaggio e un saluto finali per i fan italiani di Teloch?

Sì, sarebbe bello se poteste dare un’occhiata al mio nuovo progetto Bergeton, guardate anche il mio canale YouTube, sono molto attivo di questi tempi dunque se volete seguire la mia vita penso che sia il canale giusto sul quale sintonizzarsi in questi giorni!

 

Ultimi album di Mayhem

Band: Mayhem
Genere: Black 
Anno: 2019
84
Band: Mayhem
Genere:
Anno: 2014
75
Band: Mayhem
Genere:
Anno: 2007
80
Band: Mayhem
Genere:
Anno: 1987
83
Band: Mayhem
Genere:
Anno: 1993
90
Band: Mayhem
Genere:
Anno: 2004
82