Recensione: Serenity in Fire

Di Alberto Fittarelli - 12 Marzo 2004 - 0:00
Serenity in Fire
Band: Kataklysm
Etichetta:
Genere:
Anno: 2004
Nazione:
Scopri tutti i dettagli dell'album
74

Il ritorno dei Kataklysm è di quelli che si fanno attendere con una
certa apprensione, visto che si tratta sostanzialmente di un test: di solito si
usa infatti considerare il terzo disco di una band come quello della conferma (o
meno), ed in effetti potremmo considerare tale anche Serenity in Fire;
questo perchè idealmente si pone come terzo disco di quel sound forgiato dalla
band canadese a partire dall’ottimo Epic – The Poetry of War, e che ha
rimpiazzato in fretta il claudicante stile seguito in precedenza.

Un sound che ormai già da qualche anno fonde con scioltezza death americano
ed europeo, con venature melodiche non da poco; che era stato indurito, specie a
livello di atmosfere, col precedente Shadows and Dust; e che torna a
splendere con questo nuovo capitolo della loro discografia. Serenity in
Fire
non è però uno di quei dischi che lasciano immediatamente stupiti
per le proprie qualità: siamo infatti di fronte ad un platter che troppe volte
alterna pezzi davvero convincenti ed all’altezza del nome della band ad altri
decisamente più tirati per le orecchie, molto standard come struttura ed idee e
dalle soluzioni melodiche appiattite su una batteria fin troppo presente a
livello sonoro.

Della prima schiera fanno parte sicuramente alcuni pezzi diversissimi tra
loro, pur nel trademark complessivo della band; l’opener The Ambassador of
Pain
è forse quella che più si ricollega alle atmosfere del loro
recente passato:

This is the life we choose, the life we lived
and there is only one guarantee:
none of us will see heaven.

Questa l’intro recitata in apertura della song, che ci mette
subito in chiaro quale sarà il complessivo feeling dell’album. E la band non si
smentisce, aggiungendo alla lista dei pezzi ben riusciti For all our sins,
concettualmente vicina all’opener ma musicalmente orientata addirittura verso il
black metal di stampo svedese (tant’è vero che vi appare alle vocals anche Peter
Tagtgren
); così come la conclusiva Under the bleeding sun, quest’ultima
addirittura tutta improntata su queste sonorità.
Ma anche sulle proprie coordinate abituali i Kataklysm riescono a fare
delle ottime cose, come sempre: la title-track è un piccolo gioiello, il
perfetto bilanciamento tra il death dei 2 continenti, così come la bella The
tragedy I preach
; un po’ sotto alle aspettative su Blood on the
swans
, comunque molto melodica nelle aperture di chitarra e decisamente
intrigante.

Il problema sorge quando la band punta tutto su tempi grind
ormai abbastanza inconsueti per la sua discografia, come nella seconda The
Resurrected
: un pezzo che, al di là dei blast-beats offre ben poco,
purtroppo, e su cui la produzione fin troppo incentrata sulla batteria gioca un
ruolo penalizzante. Pecca non trascurabile, purtroppo, visto che l’ottimo lavoro
delle chitarre troppo spesso viene coperto da cassa e rullante (anche 10
Seconds from the End
ne è la riprova).

Insomma, un disco che lascia l’amaro in bocca per più di un
motivo, pur confermando sostanzialmente l’ottimo status dei Kataklysm:
forse è però ora di aggiustare un po’ il tiro e di lasciarsi andare a quelle
scelte melodiche che sembrano comunque non alleggerire la loro proposta, anzi,
darle più impatto. O forse è semplicemente l’ora di una scelta di campo netta
per i canadesi, e di un album che torni ad essere leader delle uscite annuali,
così come lo furono gli ultimi 2 dischi.

Alberto ‘Hellbound’ Fittarelli

Tracklist:

1. The ambassador of pain
2. The resurrected
3. As I slither
4. For all our sins
5. The night they returned
6. Serenity in fire
7. Blood on the swans
8. 10 seconds from the end
9. The tragedy I preach
10.Under the bleeding sun

Ultimi album di Kataklysm

Band: Kataklysm
Genere: Death 
Anno: 2020
82
Band: Kataklysm
Genere: Death 
Anno: 2018
78
Band: Kataklysm
Genere: Death 
Anno: 2015
75
Band: Kataklysm
Genere:
Anno: 2010
80
Band: Kataklysm
Genere:
Anno: 2008
55
Band: Kataklysm
Genere:
Anno: 2004
74