Recensione: Raise Your Fist – 30 Years Anniversary Edition

Di Marco Donè - 2 Maggio 2014 - 0:00
Raise Your Fist – 30 Years Anniversary Edition
Band: Doro
Etichetta:
Genere: Heavy 
Anno: 2014
Nazione:
Scopri tutti i dettagli dell'album
70

Doro Pesch, Metal Queen per antonomasia, festeggia quest’anno i suoi trent’anni di carriera. Lo fa in grande stile. Dopo aver annunciato due importanti live che si terranno il due e tre maggio 2014 a Dusseldorf, omaggia i fans anche con una speciale riedizione arricchita del suo, ad oggi, ultimo full length, intitolata “Raise Your Fist – 30 Years Anniversary Edition”. Riedizione composta dall’ acclamato “Raise Your Fist” e da un bonus cd intitolato “Powerful Passionate Favorites”.

Di “Raise Your Fist”, uscito nel 2012, molto è stato detto e potete trovare la recensione nel nostro database. Dedichiamo quindi la nostra attenzione al bonus cd, “Powerful Passionate Favorites”.

Il disco contiene delle tracce inedite ed una serie di cover degli artisti preferiti dalla bionda singer. La scelta delle cover è  vincente, così come la loro reinterpretazione. Spicca sicuramente “Nothing Else Matters” dei Metallica, impreziosita da delle ottime orchestrazioni e da una prestazione “sentita” di Doro. “Babe I’m Gonna Leave You” è un altro degli highlights del disco. Doro, se ce ne fosse ancora bisogno, dimostra di avere una versatilità vocale degna di nota e la sua versione di uno dei classici dei Led Zeppelin non fa sicuramente rimpiangere l’originale. Cosa che purtroppo non avviene in “Egypt (Where The Chains Are On)” dei Dio. Ottima la parte strumentale, molto fedele all’originale, un po’ meno la prestazione della metal queen. Non riesce a trasmettere quell’evocatività che la canzone richiede o meglio, pretende. Ottime “Only You” dei Kiss, gia comparsa su “Doro” del 1990, che mette in evidenza il lato più melodico della singer tedesca e “Nutbush City Limits” cover di Tina Turner, una delle icone del rock. Canzone già carica d’energia nella versione originale, cui Doro regala una dose di aggressività in più. Interessanti anche le tracce inedite, tra cui spicca una versione in francese di “Raise Your Fist In The Air”. Fa un po’ sorridere sentir cantar Doro in francese con l’accento tedesco ma i fans d’oltralpe apprezzeranno sicuramente. Da urlo “Warfare”, nuova track che comparirà nella colonna sonora di “Anuk II” in cui Doro ha recitato interpretando la parte della guerriera Meha. In questa nuova track aleggia lo spettro dei Warlock, veramente un’ottima song. Sempre piacevole l’ascolto di “It Still Hurts” che qui si presenta con un nuovo mix ad opera di Jacob Hansen. Il disco si chiude con la demo version della nuova “NYC Blues” che, come si evince dal titolo, è un blues recentemente registrato nell’ appartamento di Doro a New York. Doro si dimostra estremamente a suo agio anche in questa veste e la sua prestazione vocale è carica di pathos. Una canzone che, vuoi anche per la registrazione, ricordiamolo è una demo version, rimanda indietro nel tempo.

“Powerful Passionate Favorites” forse passerà inosservato ma è sicuramente un modo interessante per festeggiare i trent’anni di carriera. Non il disco che fa la differenza, ma un lavoro onesto che cerca di creare un legame ancora più diretto con i fans. Come dicevamo, è il bonus cd di “Raise Your Fist – 30 Years Anniversary Edition” di cui esiste anche una versione boxset limitata a mille copie per la felicità dei collezionisti più incalliti. Trent’anni di carriera non sono un risultato facile da raggiungere, perciò, complimenti Doro.

Marco Donè

Discutine nel topic relativo!
 

Sito Ufficiale: http://www.doro.de/
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/DoroOfficial

Ultimi album di Doro

Band: Doro
Genere:
Anno: 2012
66
Band: Doro
Genere:
Anno: 2004
60
Band: Doro
Genere:
Anno: 1989
78
Band: Doro
Genere:
Anno: 2002
60