Recensione: Magic is Alive

Di Fabio Vellata - 7 Agosto 2020 - 0:05
Magic is Alive
Band: Lionville
Etichetta:Frontiers Music
Genere: AOR 
Anno:2020
Nazione:
Scopri tutti i dettagli dell'album
82

Nulla di nuovo, nessuna sorpresa. Più o meno tutto come sempre.

Detta così parrebbe una cosa brutta.
Non fosse che, la mancanza di novità sa nel fatto che, come da tradizione, anche nel quarto capitolo discografico il progetto di Stefano Lionetti non fa altro che confermare tutto quanto già sperimentato sino a qui.
Ovvero, l’eccellenza di una miscela di rock melodico, AOR e westcoast che sin dagli esordi ha convinto pienamente, stabilendo da subito un marchio di fabbrica di alto livello.

Magic is Alive” ratifica ed alimenta tutto quanto di buono abbiamo detto, dal 2010 ad oggi, sul conto del compositore genovese e sul suo progetto Lionville.
Classe, eleganza, charme. Melodie avvolgenti, solari, estive. Un istinto per la costruzione di brani da manuale AOR che ormai non sorprende più (appunto!).
Amplificati nella loro magniloquenza dorata dalla voce perfetta di Lars Säfsund, i pezzi del nuovo album dei Lionville vivono in un continuo rincorrersi di Toto, Work of Art, Richard Marx, Survivor e Giant, offrendo una colonna sonora ideale per le torride giornate di questa strana estate 2020.
Spensieratezza, belle sensazioni, luci abbacinanti, riverberi sull’acqua. A volte ascoltando canzoni come “Nothing Without You”, “Runaway“, “Every Little Things Leads Back to You” e “I’ll Never Give My Heart Away” viene facile sognare ad occhi aperti un mondo raggiante e luminoso, vacanziero e ricco di emozioni gratificanti.

In fondo, proprio l’essenza stessa di un genere come l’AOR. O ancor di più il Westcoast, coacervo di suoni che ha l’anima ben piantata in scenari dai colori accesi e dal fascino costiero. Più o meno quello che il buon Frederic Slama va predicando (con alterne fortune) da circa un ventennio.
E che Lionetti sembra aver fatto intimamente proprio, riversandone poi le immagini in una nuova serie di composizioni che accarezzano, deliziano e accompagnano l’ascoltatore lungo una galleria di fotogrammi dalle tinte calde ed accoglienti.

Levigato, scintillante, pieno di luce. Il nuovo album dei Lionville non richiede eccessi descrittivi o minuziose dissertazioni.
In effetti, è esattamente quello che ci si attendeva dopo gli esiti brillantissimi del predecessore “A World of Fools“. L’ennesimo disco di ottimo gusto con cui gli amanti di determinate sonorità potranno trastullarsi a lungo.
Una sicurezza consolidata.

Piccola nota conclusiva.
Fa davvero piacere constatare come, anche quest’anno, tra i vertici assoluti del rock melodico figureranno almeno un paio di eccellenti progetti tutti italiani (seppur interpretati da singer di nazionalità estera).
Dopo il magnifico nuovo disco dei Room Experience, il quarto cd dei Lionville

E via così…l’Italia s’è desta!

 

Ultimi album di Lionville

Band: Lionville
Genere: AOR 
Anno:2020
82
Band: Lionville
Genere: AOR 
Anno:2017
83
Band: Lionville
Genere:
Anno:2012
90
Band: Lionville
Genere:
Anno:2011
88