Recensione: Talking Ain’t Enough – Live In Tokyo [CD + DVD]

Di Francesco Maraglino - 16 Dicembre 2010 - 0:00
Talking Ain’t Enough – Live In Tokyo [CD + DVD]
Etichetta:
Genere:
Anno:2010
Nazione:
Scopri tutti i dettagli dell'album
90

Un tempo (più o meno all’epoca del vinile) l’album dal vivo – di solito doppio, con lussuosa copertina piena di foto del concerto – era un evento straordinario nella carriera di una rock-band, ed aveva un significato preciso: la celebrazione di un particolare concerto, la chiusura di una fase artistica del gruppo, la rottura col passato e l’inizio di una nuova era creativa, e così via.
Oggi il mercato è invece invaso da pubblicazioni live, molto spesso in duplice versione CD-DVD, e dunque le singole uscite hanno perso il significato magico, simbolico e celebrativo di una volta, atteso che in pratica ogni singolo tour della maggior parte delle formazioni rock è immortalato per i posteri attraverso una release dal vivo.

Anche i Fair Warning non sfuggono a questa regola, non essendo certo questo “Talking Ain’t Enough” il loro primo esempio di proposta di questa natura offerta al mercato. E non a caso l’ampia varietà di formati disponibili (CD, DVD, boxset CD più DVD, copertine e booklet variabili) si rende necessaria per rendere la release comunque un piccolo evento per i fans.
Anche sul piano simbolico, però, i significati non mancano: ancora una volta i FW scelgono di rendere testimonianza di due loro concerti (entrambi del tour del più recente “Aura”) tenutisi in Giappone, la terra che fin all’inizio li ha accolti come loro beniamini.

Dei due concerti proposti, quello registrato a Tokyo nel gennaio 2010 è più lungo (due CD), ed è improntato sia sui classici della band che sugli eccellenti brani di Aura, mentre l’altro, ripreso dal Loudpark del 2009, e più breve, e vede molto meno rappresentato quest’ultimo full-length; per il resto, le due scalette sono sovrapponibili in larga parte.
L’occasione è però ghiottissima, a nostro avviso, anche per coloro che non conoscono bene questo brillante combo di hard rock melodico tedesco, nato da una costola degli Zeno, che dal 1992, anno in cui vide la luce il loro debut album, non ha in pratica sbagliato un colpo, deludendo i propri sostenitori solo in ragione del suo, per fortuna temporaneo, split tra il 2000 ed il 2006. Si tratta, infatti, di una sorta d’esaustivo compendio live della carriera della band.

Dopo una Intro dai profumi etnici, la “Out On The Run” da “Fair Warning” dedicata ai loro fan, apre le danze del primo dischetto mettendo sul tavolo subito tutti gli assi che i FW sono in grado di giocare: una chitarra elettrica liquida, scintillante eppure grintosa, una voce sempre all’altezza della situazione su tutte le tonalità, tastiere a loro agio sugli intarsi più raffinati come sui riffing più accattivanti e sulle solennità di marca pomp, basso e batteria plastici e pulsanti, impegnati a trainare il sound dei FW come una potente locomotiva sui binari di un elegantissimo melodic rock.
Da lì in poi la band, di fronte ad un pubblico in visibilio, snocciola una dopo l’altra le song più significative di praticamente tutti i suoi CD, con le canzoni di “Aura” a reggere perfettamente il confronto con quelle più note ai fan. Canzoni, quelle della band del front-man Tommy Heart, che hanno la straordinaria capacità di entrare nei cuori degli ascoltatori e di suonare alle loro orecchie subito familiari pur non apparendo neanche lontanamente stereotipate o clonate stilisticamente. Quasi come fossero da sempre accanto a chi le ascolta, o scaturissero direttamente da loro e dal loro bisogno di melodie cristalline e suoni scintillanti, benché privi di stucchevoli banalità e derive pop, e di romanticismo strettamente avviluppato ad un contesto vigorosamente hard-rock.

L’apoteosi del melodic rock, insomma, con le influenze dei maestri a stelle e strisce (Journey, Survivor, Toto…..ma che ve lo dico a fare?) che s’intersecano e si confondono in un melange personale ed efficace con quelle degli allievi europei (Europe, Treat, Zeno) e dei giganti dell’hard-rock teutonico (Scorpions).

Non c’è una singola canzone che in questo triplo CD non meriti una menzione d’onore, ma citiamo comunque ciò che maggiormente si staglia al di sopra della pur stellare media.
Per cominciare abbiamo molto gradito in versione live “Here Comes The Heartache”, con il suo riff delizioso di tastiere, il basso rotondo e palpitante, il ritornello suggestivo e catchy al punto giusto.
Ed ancora ci ha colpito “Don’t Give Up”, midtempo delizioso introdotto dal martellare della drum-kit di C.C. Behrens, e poi l’incalzante euro-rock dalle emozionanti armonie di “Generation Jedi” e “Don’t Keep Me waiting”.
Grandi emozioni ci hanno regalato naturalmente le ballate, di straordinaria efficacia anche nella versione “in concert”, condotte da un Tommy Heart duttile e senza tentennamenti: parliamo dell’antica “Long Gone”, dai contorni da power-ballad, di “Still I Believe”, col pianoforte in bella evidenza, ma anche delle più recenti, ariose “Falling” ed “Hey Girl”.
E se il tasso ematico di glicemia si alza troppo, ecco arrivare per bruciare tutti gli zuccheri di troppo “Longing For Love” e “When Love Falls”, con le loro energiche chitarre, ed ancora le classicissime ed “americane” “I Fight” e “Burning Heart”, idonee ad accorciare le distanze del melodico repertorio live dei Fair Warning dall’ hard-rock più tosto e dal suo giusto e misurato grado d’aggressività.

Per concludere: “Talking Ain’t Enough” è non solo un investimento ad alto rendimento per i die-hard fans del combo tedesco, ma è anche una release impedibile per ogni devoto sostenitore dell’AOR/melodic rock che si rispetti, oltre che per chiunque ami la buona musica (rock).

Francesco Maraglino

Il DVD

La versione in doppio DVD di questa live-release dimostra come i due concerti siano stati speculari dal punto visuale, oltre che da quello sonoro, non solo per l’approccio scenografico dei protagonisti sul palco, dato facilmente auspicabile, ma piuttosto per la regia, che ha preferito le riprese con camere a mano e steady a quelle panoramiche. Come se non bastasse, i frequenti cambi di macchina si concentrano in inquadrature di primi e primissimi piani di breve durata, e si risolvono in un effetto quasi nevrotico, fatto anche di repentine zoomate in entrambe le direzioni. Tutto questo, a nostro modo di vedere, cozza un po’ con l’ariosità della musica dei Fair Warning, che avrebbe meritato grandangoli di più ampio respiro.
Le considerazioni di cui sopra lasciano l’amaro in bocca anche per non esser riusciti ad apprezzare a pieno il feeling stabilito dalla band con il suo amato pubblico giapponese, quasi unicamente da un Tommy Heart in grado di catalizzare l’attenzione di tutti, compagni di band compresi, colpevolmente statici su due palchi invero non profondissimi ma sufficientemente larghi per qualche “evoluzione” in più.
Tecnicamente il secondo DVD, Tokyo 2010, si lascia preferire al primo, Loudpark 2009, sebbene entrambe le esibizioni siano state pressoché perfette dal punto di vista esecutivo, a tal punto da far pensare a un importante lavoro di sovraincisione in post-produzione.
Nota (negativa) a margine, la povertà di materiale bonus: su due DVD, vi sono solo undici minuti di “dietro le quinte”, oltretutto commentati da un paio di brani anziché dall’audio originale.

Mauro Gelsomini

Tracklist:

CD1: Tokyo January 2010

01.    Intro,
02.    Out On The Run,
03.    Here Comes The Heartache,
04.    Save Me,
05.    Angels Of Heaven
06.    Don’t Give Up,
07.    Sakura/Kashmir,
08.    Generation Jedi,
09.    Don’t Keep Me Waiting,
10.    The Last Goodbye (Keyboard feature),
11.    Falling Reprise,
12.    Long Gone,
13.    Hey Girl

CD2: Tokyo January 2010

01.    Walking On Smiles,
02.    I’ll Be There,
03.    Longing For Love,
04.    I Fight,
05.    Still I Believe,
06.    Burning Heart,
07.    Get A Little Closer,
08.    When Love Fails,
09.    Fighting For Your Love.

CD 3: Loudpark 2009

01.    Intro,
02.    Angels Of Heaven,
03.    Save Me,
04.    Generation Jedi,
05.    Out On The Run,
06.    Here Comes The Heartache,
07.    Long Gone,
08.    Longing For Love,
09.    I Fight,
10.    Don’t Give Up,
11.    Burning Heart,
12.    Get A Little Closer,
13.    When Love Fails.

Track listing 2DVD Digipak:

DVD1: Loudpark 2009 (Tracklist see CD3) + private footage

DVD2: Tokyo January 2010 (Tracklist see CD1 and CD2)


Line Up:

Tommy Heart : voce, 
Helge Engelke : chitarra, 
Ule W. Ritgen : basso, 
C.C. Behrens : batteria.

Ultimi album di Fair Warning

Genere: AOR 
Anno:2013
79
Genere:
Anno:2012
70
Genere:
Anno:1997
87
Genere:
Anno:1991
86
Genere:
Anno:2009
83